Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
23 dicembre 2018

Calciomercato, Juve in pole per Aaron Ramsey: il profilo. Quando i bianconeri "prenotano" gli acquisti a gennaio

print-icon

Ex fondista, Ramsey è il centrocampista che la Juventus ha puntato per gennaio: in scadenza di contratto con l'Arsenal, club con cui ha segnato più di 60 gol, il classe 1990 potrebbe essere "prenotato" dai bianconeri per giugno. Il gallese potrebbe arrivare con la stessa formula di Can e Rugani

JUVE IN POLE PER RAMSEY. E ISCO...

PARATICI E IL RETROSCENA SULL'ACQUISTO DI RONALDO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Tra campionato e coppe, la testa della Juventus è anche rivolta al calciomercato. I bianconeri preparano la sessione invernale e l’obiettivo è già stabilito: si tratta di Aaron Ramsey. La dirigenza è al lavoro per bloccare il centrocampista dell’Arsenal, che andrà in scadenza di contratto il prossimo giugno e quindi può già firmare a gennaio per un altro club. Che, dunque, potrebbe concretamente essere la Juve: il gallese classe 1990 può arrivare a zero a Torino. Sul giocatore da registrare l’interesse anche di Inter e Paris Saint-Germain: per i nerazzurri, però, le richieste economiche del giocatore sono considerate eccessive (persino superiori all'offerta fatta per Icardi, ndr), mentre per quanto riguarda il club francese, in questo caso è lo stesso Ramsey che non sarebbe molto convinto della destinazione. La Juve è dunque più avanti rispetto alla concorrenza e sta provando a definire un affare molto importante.

Chi è Aaron Ramsey

Classe 1990, Aaron Ramsey andrà in scadenza di contratto il prossimo giugno. Veste la maglia dei Gunners dal lontano 2008 (due parentesi in prestito con Nottingham Forest e Cardiff): la prima presenza nel terzo turno di qualificazione di Champions League contro il Twente, a meno di 18 anni. Mezzala di tecnica e sostanza - ricorda in qualche modo Marchisio - Ramsey è bravo nel cucire il gioco e nel fare entrambe le fasi. Soprattutto quella offensiva: ha una grande propensione all’inserimento e ottimo fiuto del gol. Ne ha segnati 61 (anche 63 assist) tra tutte le competizioni con l’Arsenal, anche 14 con la nazionale gallese: in questa stagione 22 presenze e 2 reti, una bellissima contro il Fulham. Ha qualità aerobiche e una resistenza invidiabile: una caratteristica che si porta dietro dal College, quando era un promettente fondista. Ha però preferito il calcio alla corsa. In carriera ha vinto tre FA Cup e due Community Shield. È stato spesso - questo è uno dei suoi grandi limiti - vittima di brutti infortuni: nel 2009-2010, per la rottura di tibia e perone, è rimasto out quasi un anno. Quattro mesi di stop anche nel 2013 per un infortunio muscolare, altri tre mesi nel 2016. Quasi due mesi fermo anche nel 2017-2018, per un infortunio alla coscia e uno all’inguine.

Quando la Juve "prenota" gli acquisti a gennaio

Non è la prima volta negli ultimi anni che la Juventus "prenota" a gennaio un acquisto per il giugno successivo e il prossimo potrebbe essere appunto Aaron Ramsey. L'ultimo arrivato con questa formula a Torino è stato Emre Can, anche lui dalla Premier League: il tedesco è passato dal Liverpool ai bianconeri per 16 milioni di euro. Nel 2017 doppio colpo in prospettiva: presi Mattia Caldara (dall'Atalanta per 15+6 milioni), poi rivenduto al Milan per riprendere Bonucci, e Riccardo Orsolini (dall'Ascoli per 6+4 milioni), entrambi bloccati in inverno ma mai entrati nelle gerarchie di Allegri. Tornando al 2016, un altro giovane in bianconero: Rolando Mandragora, oggi all'Udinese, era stato prelevato dal Genoa per 12 milioni. L'unico, insieme a Can, attualmente nella rosa bianconera e "prenotato" a gennaio è infine Daniele Rugani, arrivato nel 2015 dall'Empoli.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI