Caricamento in corso...
04 luglio 2017

Calciomercato Ternana, preso Plizzari dal Milan: è ufficiale

print-icon
Alessandro Plizzari - Ternana

Alessandro Plizzari, nuovo portiere della Ternana (Getty)

Gli umbri si assicurano il prestito dell'ex portiere rossonero classe 2000, protagonista nell'ultimo Mondiale Under 20 in Corea del Sud (dove gli azzurrini hanno conquistato il terzo posto). Rinforzo per Pochesci

La nuova Ternana piazza il colpo: preso in prestito Alessandro Plizzari, portiere classe 2000 reduce dall'ottimo Mondiale U20 disputato in Corea del Sud (terzo posto per l'Italia). Rinforzo importante per Sandro Pochesci, ormai nuovo allenatore degli umbri insieme a Luca Evangelisti, ds della società. Giovane, di prospettiva. La Ternana prende Plizzari in prestito dal Milan, questo il comunicato della società: "L’Unicusano Ternana - si legge nella nota sul sito - comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del portiere classe 2000 Alessandro Plizzari. Il calciatore arriva dall’Ac Milan con la formula del prestito fino al 30 giugno 2018". Nei giorni scorsi, invece, erano stati ufficializzati altri calciatori, tutti provenienti dal Fondi, ex squadra di cui l'Unicusano aveva la proprietà: "L’Unicusano Ternana - si legge - comunica di aver acquisito dal Fondi Calcio a titolo definitivo le prestazioni sportive dei calciatori Luca Giannone (trequartista classe ’89), Daniele Marino (difensore centrale del 1988), Filippo Tiscione (attaccante classe ’85) e del difensore centrale Andrea Signorini, classe ’90".

"Pochesci ha idee validissime"

Queste le parole del presidente Stefano Ranucci: "Sono convinto che ci divertiremo allo stadio. Non ho vissuto di calcio finora - ammette su TernanaNews.it - ma qualche partita l'ho fatta come sapete. Le idee di Sandro Pochesci (ex allenatore del Fondi) sono validissime. Ha una grandissima grinta, voglia di arrivare, come tutti noi. Il curriculum non sempre da il valore del professionista: aiuta ma non è tutto. Siamo tutti esordienti in B, sicuramente qualcosa cambia. Ma non siamo sprovveduti, nessuno di noi. Fatemo degli errori? Certo, ma in assoluta buonafede e sempre nell'interesse della Ternana. L'importante è sbagliare il meno possibile".