Giro 2018: incidente ad Agrigento, grave un motociclista del servizio d'ordine

Ciclismo

Un incidente stradale al km 0 della partenza della quinta frazione ha costretto gli organizzatori a modificare il percorso della tappa con arrivo a Santa Ninfa. L'uomo, investito in moto da un auto che avrebbe forzato le transenne, è un motociclista del servizio d'ordine

CLICCA QUI PER LA 5^ TAPPA LIVE

Un gravissimo incidente stradale fra una moto e una Fiat Stilo ha obbligato gli organizzatori del 101° Giro d'Italia di ciclismo, che oggi disputa la 5^ tappa, a modificare il percorso della Agrigento-Santa Ninfa (Trapani). L'incidente si è verificato in prossimità del chilometro 0 della corsa rosa, ad Agrigento, dove è subito arrivato un elicottero. La persona coinvolta, in gravi condizioni (e non morto, come comunicato erroneamente in un primo momento dall'Anas) è un uomo di 48 anni di Sambuca di Sicilia (Ag) che è stato travolto mentre era in sella alla motocicletta Bmw Gls lungo la statale 115. L'uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico disperato nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta, in cui era stato trasferito in elisoccorso. Il paziente, spiegano i sanitari, presenta una vasta emorragia cerebrale e da 12 costole rotte. La vittime dell'incidente è un imprenditore nel settore del commercio edile e lavorava per un servizio d'ordine privato, esterno alla squadra del Giro. Il 48enne è caduto per l'impatto con la Fiat Stilo guidata da un agrigentino di circa 60 anni, che avrebbe forzato la chiusura di strada imposta, con tanto di transenne dall'Anas, lungo la statale. All'altezza del bivio per contrada Maddalusa, in territorio di Agrigento, così come in tutte le altre complanari, strade urbane e provinciali che si affacciano sulla statale Agrigento-Sciacca l'Anas - su disposizione della polizia Stradale - ha collocato, sbarrando di fatto l'accesso, le transenne. La procura di Agrigento ha immediatamente aperto un'inchiesta. La quinta tappa del 101° Giro d'Italia, la seconda sulle strade siciliane, ha preso il via da Agrigento con qualche minuto di ritardo rispetto all'orario stabilito proprio a causa dell'incidente. Gli organizzatori hanno deviato il percorso, facendo transitare i corridori direttamente verso Porto Empedocle. Il Giro d'Italia approdò ad Agrigento la prima volta nel 1965 (vittoria di Carlesi), poi nel 1993 (s'impose il danese Riis) e nel 2008 (Riccò). Agrigento è stata sede della prova dei professionisti su strada dei Mondiali 1994 di ciclismo vinta dal francese Luc Leblanc, davanti a Claudio Chiappucci e Richard Virenque.

I più letti