Ciclismo, Elia Viviani è il nuovo campione italiano

Ciclismo

Impresa storica per il velocista veneto che si aggiudica i campionati italiani, precedendo Giovanni Visconti e Domenico Pozzovivo  

Elia Viviani aggiunge un altro tassello alla sua straordinaria stagione agonistica, densa di successi. Il velocista nato a Isola della Scala, in provincia di Verona, dopo aver conquistato la maglia ciclamino della classifica a punti nell'ultimo Giro d'Italia, oggi ha indossato quella più prestigiosa di campione italiano in linea su strada, trionfando a Darfo Boario terme (Brescia) e facendo il paio con l'oro della fidanzata Elena Cecchini, che invece ha trionfato ai Giochi del Mediterraneo, a Tarragona (Spagna). Viviani era stato protagonista al Giro, vincendo quattro tappe (Tel Aviv ed Eilat in Israele, Nervesa della Battaglia e Iseo) da olimpionico in carica dell'Otium a Rio 2016, mai però aveva indossato la maglia tricolore, che rappresenta una soddisfazione immensa per un corridore ormai di livello internazionale, abituato a gareggiare ovunque: negli Emirati Arabi Uniti o sulle sponde del Lago d'Iseo. Il corridore della Quick-step Floors è stato protagonista di un capolavoro, restando attaccato a Domenico Pozzovivo e resistendo ai continui attacchi di Giovanni Visconti, entrambi atleti della Bahrain-Merida. I tre sono rimasti in fuga negli ultimi 3 chilometri e, alla fine, il veneto è riuscito a resistere all'attacco di Pozzovivo su uno strappo abbastanza duro, dove tempo fa si sarebbe staccato sicuramente. Consapevole che allo sprint avrebbe avuto vita facile con i due compagni di fuga, Viviani ha stretto i denti e resistito fino agli ultimi metri, piazzando poi il colpo vincente. Tutti aspettavano Nibali, che pure è apparso in buona forma in vista del Tour de France che partirà fra una settimana, ma alla fine non c'è stato spazio per lui.

I più letti