user
13 settembre 2018

Vuelta 2018: Wallays beffa i velocisti. Yates resta in Maglia Rossa

print-icon
wal

La vittoria di Wallays (Foto Twitter @VelonCC)

Il corridore belga della Lotto Soudal compie una grande impresa, beffando gli sprinter dopo una fuga di 183 km. Tardiva la rimonta del gruppo, con Sagan terzo e Viviani quarto

VUELTA, ORDINE D'ARRIVO E CLASSIFICHE

Jelle Wallays (Lotto Soudal) ha conquistato la 18esima tappa della Vuelta 2018, Ejea de los Caballeros-Lleida di 186,5 km. Simon Yates resta in Maglia Rossa, davanti ad Alejandro Valverde ed Enric Mas. Tappa caratterizzata dalla fuga di tre corridori, cominciata dopo appena 3 km e che ha visto protagonisti Jelle Wallays (Lotto Soudal), Sven Eryk Bytrom (UAE Team Emirates) e Jetse Bol (Burgos-BH). Dopo una trentina di km, con il vantaggio che ha sforato i 3', sono cominciate le prime mosse delle squadre di velocisti in gruppo. La Quick Step Floors di Elia Viviani, la Trek-Segafredo di Giacomo Nizzolo e la Bora-Hansgrohe di Peter Sagan hanno così iniziato una lunga cronometro di una cinquantina di km, fallendo però clamorosamente il ricongiungimento con i fuggitivi: perso Bol, sono stati Wallays e Bytrom a giocarsi il successo, rendendo vano lo scatto di Peter Sagan, ancora a secco in questa Vuelta. Ad imporsi è stato Wallays, alla settima vittoria in carriera, davanti a Bytrom. Terzo lo slovacco campione del mondo, quarto Elia Viviani. Simon Yates controlla agevolmente e mantiene i 25'' di vantaggio su Valverde e il 1'22'' su Mas. Venerdì primo tappone di montagna, da Lleida ad Andorra, che insieme al Coll de la Gallina di sabato, deciderà chi arriverà in rosso a Madrid. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi