Mondiali ciclismo 2018: tra gli Under 23 uomini vince Hirschi, male l'Italia

Ciclismo
Hirschi_twitter

Lo svizzero Marc Hirschi ha vinto la prova in linea Under 23 dei Mondiali di Innsbruck, decisiva è stata la sua azione a 10 chilometri dall'arrivo. Argento al belga Lambrecht, bronzo al finlandese Hanninen. Primo degli azzurri Battistella, staccato nell'ultima salita, soltanto 16°  

Dopo il titolo europeo lo svizzero Marc Hirschi si aggiudica anche la prova in linea Under 23 dei Mondiali di Innsbruck. Decisiva l'azione in discesa dell'elvetico a 10 chilometri dall'arrivo. Argento al belga Lambrecht, bronzo al finlandese Hanninen.  Il migliore degli azzurri è stato Samuele Battistella, 16°. Ha perso contatto in salita a 18 km dall'arrivo, come Fedeli, l'ultimo degli italiani a rimanere con i migliori. La squadra è stata nel vivo nella corsa finché non è esplosa, prima con la fuga di Muller e Padun, quindi il guizzo di Lambrecht e la "sparata" del 22enne di Berna che ha fatto saltare il banco. 

Era stata annunciata come la gara più equilibrata, senza particolari favoriti. Il percorso è lo stesso dei professionisti, ad eccezione del giro conclusivo: 179 chilometri, partenza da Kufstein, quattro giri nel circuito Olympia e la super salita di Igls (quasi 8 chilometri, con una pendenza del 5,7%). L'Italia si presentava con Battistella, Alessandro Covi, Andrea Bagioli, Alessandro Fedeli, Matteo Sobrero e Alessandro Monaco (tutti non professionisti, al contrario di molti loro coetanei) e con l'obiettivo di migliorare il quinto posto di Vincenzo Albanese nell'edizione del 2017. Ma così non è stato.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.