user
28 settembre 2018

Mondiali ciclismo 2018: tra gli Under 23 uomini vince Hirschi, male l'Italia

print-icon
Hir

Lo svizzero Marc Hirschi ha vinto la prova in linea Under 23 dei Mondiali di Innsbruck, decisiva è stata la sua azione a 10 chilometri dall'arrivo. Argento al belga Lambrecht, bronzo al finlandese Hanninen. Primo degli azzurri Battistella, staccato nell'ultima salita, soltanto 16°  

Dopo il titolo europeo lo svizzero Marc Hirschi si aggiudica anche la prova in linea Under 23 dei Mondiali di Innsbruck. Decisiva l'azione in discesa dell'elvetico a 10 chilometri dall'arrivo. Argento al belga Lambrecht, bronzo al finlandese Hanninen.  Il migliore degli azzurri è stato Samuele Battistella, 16°. Ha perso contatto in salita a 18 km dall'arrivo, come Fedeli, l'ultimo degli italiani a rimanere con i migliori. La squadra è stata nel vivo nella corsa finché non è esplosa, prima con la fuga di Muller e Padun, quindi il guizzo di Lambrecht e la "sparata" del 22enne di Berna che ha fatto saltare il banco. 

Era stata annunciata come la gara più equilibrata, senza particolari favoriti. Il percorso è lo stesso dei professionisti, ad eccezione del giro conclusivo: 179 chilometri, partenza da Kufstein, quattro giri nel circuito Olympia e la super salita di Igls (quasi 8 chilometri, con una pendenza del 5,7%). L'Italia si presentava con Battistella, Alessandro Covi, Andrea Bagioli, Alessandro Fedeli, Matteo Sobrero e Alessandro Monaco (tutti non professionisti, al contrario di molti loro coetanei) e con l'obiettivo di migliorare il quinto posto di Vincenzo Albanese nell'edizione del 2017. Ma così non è stato.  

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi