Ciclismo, Jarlinson Pantano positivo all’Epo: Trek-Segafredo sospende il colombiano

Ciclismo

Il corridore colombiano non ha passato un controllo effettuato dalla Fondazione Antidoping del ciclismo lo scorso 26 febbraio. La Trek annuncia di aver sospeso con effetto immediato Pantano "secondo la politica di tolleranza-zero del team"

GIRO 2020, SI PARTE DA BUDAPEST

PARIGI-ROUBAIX, VINCE GILBERT

Spettro doping su Jarlinson Pantano, scalatore colombiano in forza alla Trek-Segafredo. Il 30enne colombiano è stato trovato positivo all’Epo durante un controllo fuori corsa effettuato lo scorso 26 febbraio. In attesa delle contro-analisi di rito il team americano ha annunciato con un comunicato su Twitter di aver sospeso Pantano con effetto immediato, in attesa che possa chiarire la sua posizione.

Il comunicato della Trek-Segafredo

"Con profondo rammarico abbiamo appreso che il nostro corridore, Jarlinson Pantano, è stato trovato positivo a un controllo anti-doping fuori corsa effettuato dalla Fondazione Antidoping del ciclismo. In accordo con la nostra politica di tolleranza-zero il corridore è stato sospeso immediatamente”, scrive il team statunitense.

La carriera di Pantano

Molto forte in salita, Pantano è un classico corridore da fughe. In carriera ha vinto una tappa al Giro di Svizzera nel 2016 e una al Tour de France dello stesso anno. Nel 2017 si è poi laureato campione colombiano a cronometro. Nel 2018 l’ultimo successo, nella quinta tappa del Giro di Catalogna. In questa stagione Pantano ha esordito al Tour Down Under, in Australia, e ha preso parte anche alla Parigi-Nizza, iniziata il 10 febbraio (due settimane prima del controllo).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.