Ciclismo, Europei su pista ad Apeldoorn: medaglie azzurre nell'inseguimento a squadre

Ciclismo

Il quartetto maschile del Ct Marco Villa ha perso la finale contro la Danimarca, rimediando un argento comunque "pesante" che porta punti per Tokyo 2020. Oro alla Gran Bretagna che ha superato nettamente la Svizzera. Le azzurre invece hanno battuto, per il bronzo, la Francia, stabilendo anche il nuovo record italiano. Anche nella prova femminile l'oro è andato alla favoritissima Gran Bretagna che in finale ha superato la Germania

Altre due medaglie per gli azzurri, dopo l'oro di Viviani nella gara ad Eliminazione, agli Europei su pista ad Apeldoorn (Olanda). Il quartetto maschile del Ct Marco Villa - Francesco Lamon, Filippo Ganna, Daniele Plebani e Michele Scartezzini (quest'ultimo schierato al posto di Simone Consonni, dirottato sullo scratch) ha perso la finale contro la Danimarca, che ha chiuso con un gran tempo:  3.49.113. .Per gli azzurri un argento comunque "pesante" che porta punti per Tokyo 2020. L'oro lo ha vinto la Gran Bretagna che ha superato nettamente la Svizzera.

 

Le azzurre invece hanno battuto, per il bronzo, la Francia, stabilendo anche il nuovo record italiano: 4.17.610 per Letizia Paternoster, Elisa Balsamo, Martina Alzini (che rispetto a ieri ha preso il posto di Marta Cavalli) e infine Vittoria Guazzini. Per la quarta volta consecutiva le ragazze del Ct "Dino" Salvoldi salgono così sul podio europeo. Anche nella prova femminile, l'oro è andato alla favoritissima Gran Bretagna che in finale ha superato la Germania.

I più letti