Marco Pantani, inaugurato il "Muro del Pirata" a Saturnia

Ciclismo

Saturnia ha dedicato a Marco Pantani il "Muro del Pirata", ascesa che porta a Poggio Murella, luogo molto amato dal vincitore di Giro e Tour, in cui era solito allenarsi e aveva anche comprato casa. Mamma Tonina: "Veniva qui ogni volta che voleva ricaricarsi e staccare da tutto"

Da oggi Marco Pantani ha una salita dedicata nei pressi di Saturnia, passaggio oggi della Tirreno-Adriatico. È stato svelato questa mattina il Muro del Pirata, dedicato al vincitore di Giro e Tour del 1998. Si tratta di un'ascesa aspra, 3.250 metri con pendenze che toccano anche il 22%, che porta a Poggio Murella, dove Pantani si allenava e dove c’è ancora una casa di proprietà della famiglia. Una stele dedicata al Pirata è stata svelata in cima allo strappo, alla presenza anche della mamma Tonina. Da ottobre il Muro del Pirata vivrà di una serie di iniziative, tra cui la Cronoscalata, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Marco Pantani per iniziative a supporto del ciclismo giovanile. Pantani aveva passato alle Terme di Saturnia un periodo di riabilitazione dopo un incidente. In queste zone, di cui si era innamorato, aveva ripreso ad allenarsi ed aveva comprato infatti casa proprio in prossimità di Poggio Murella dove oggi il suo ricordo rimarrà per sempre indelebile.

Tonina Pantani: "Marco amava questi luoghi"

"È un piacere essere qui - ha spiegato la madre di Pantani -. Marco amava molto questi luoghi dove veniva ogni volta che voleva staccare e ricaricare le batterie. Questa iniziativa della Cronoscalata del Pirata è una cosa che sarebbe piaciuta anche a mio figlio perché permetterà attraverso la nostra Fondazione di far crescere tanti giovani attraverso il ciclismo".

pantani

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche