Tirreno-Adriatico: Van der Poel vince 7^ tappa, Yates leader. Ordine arrivo e classifica

Ciclismo
van_der_poelok

L'olandese della Alpecin-Fenix ha preceduto sul traguardo di Loreto Ruben Guerreiro e Matteo Fabbro, beffato negli ultimi metri dopo una lunga fuga. Simon Yates conserva la maglia azzurra di leader con 16 secondi su Majka. Lunedì la decisiva cronometro di San Benedetto del Tronto

Grande gioia per Mathieu Van der Poel, alla prima vittoria in carriera alla Tirreno-Adriatico, grande delusione per il giovane Matteo Fabbro, ripreso negli ultimi metri come nel peggior incubo del mestiere del fuggitivo. Può essere riassunta così la 7^ tappa della Corsa dei Due Mari 2020, 181 chilometri da Pieve e Loreto. Una frazione piuttosto accesa, grazie al suggestivo circuito finale di 25.5 chilometri con i due strappi di Loreto e il muro di Recanati da percorrere per tre volte. L'ha spuntata l’olandese della Alpecin Fenix, davanti al portoghese Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) e a Matteo Fabbro (Bora), rimasto in avanscoperta fino all’ultimo chilometro. Un terzo posto che sa di beffa per il 25enne corridore friulano. Giù dal podio Wilco Kelderman, lo spagnolo Aranburu e Simon Yates, che resta leader della corsa. Domani, lunedì 14 settembre, 8^ e ultima tappa, la cronometro di San Benedetto del Tronto che deciderà la Tirreno-Adriatico 2020. 

Yates leader su Majka: la generale

La maglia azzurra è dunque, ancora sulle spalle dell’inglese della Mitchelton-Scott. Yates precede di 16 secondi Rafal Majka, di 39 secondi Geraint Thomas e di 49 secondi il russo Aleksandr Vlasov. Primo italiano nella generale è Fausto Masnada, quinto a 57 secondi. In top tena anche Gianluca Brambilla (9° a 2'33''). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche