Ciclismo pista, ritrovate in Romania le bici rubate agli azzurri a Roubaix

ciclismo pista
italia_mondiali ciclismo_ipa

La polizia locale romena nel corso di un’operazione antidroga ha scoperto la refurtiva del valore di circa 600.000 euro, che potrà essere restituita alla federazione italiana. Il furto era avvenuto a nell'albergo vicino Roubaix dove alloggiava la nazionale impegnata nei mondiali di ciclismo su pista

Sono state ritrovate in Romania le bici rubate alle squadre nazionali di pista lo scorso 23 ottobre a Roubaix. La polizia di Vrancea, nell'ambito di un'operazione antidroga, ha rinvenuto le preziose biciclette da pista e da strada sottratte agli azzurri in occasione dei Campionati del Mondo: 22 in totale, per un valore di circa mezzo milione di euro.

 

Tra queste anche le bici dorate consegnate pochi giorni prima della trasferta francese. La polizia ha colto in flagranza di reato i presunti ricettatori, mentre stavano cercando di vendere alcune delle 22 biciclette rubate in Francia. Nell'operazione sono state arrestate 20 persone.

 

La conferma del ritrovamento arriva dal team manager Roberto Amadio, in costante contatto con la polizia francese e quella romena. Il rientro delle bici in Italia - fa sapere la Federciclismo - verrà coordinato dalla polizia Italiana. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche