user
17 ottobre 2017

Il Fantacalcio ai tempi del Var. Come la tecnologia cambia il giudizio

print-icon
var

In campo la nuova tecnologia è un supporto che corregge errori e riduce al minimo le polemiche. Il VAR però inizia a rivestire un ruolo importante anche al fantacalcio. Con un replay si passa da un 5 in pagella a un 7. E non solo...

E’ la più grande rivoluzione calcistica della nostra epoca: non importa come la pensiate; il VAR ha fatto la storia. Meno errori, meno polemiche 'in cambio' di qualche istante in più per festeggiare un gol. Un ‘pegno’ che il calcio pare assorbire senza grossi problemi. La nuova tecnologia però ha avuto anche un impatto importante sul “giochino” che tutto lo Stivale ama (e odia): il fantacalcio.

Quel rettangolo immaginario che l’arbitro disegna in aria sposta non poco gli equilibri: e non parliamo solo di bonus e malus ma anche (e soprattutto) di voti in pagella. Prendete Strakosha in Juventus-Lazio. Senza il VAR, che ha ‘approfittato’ della mischia che si era creata dopo il contatto Bernardeschi-Patric per visionare l’episodio, il portiere della Lazio non avrebbe avuto un’impennata tra voto e bonus. Certo: qualche intervento positivo c'era stato ma il grossolano errore su Higuain, anche se non ha comportato un gol, stava pesando eccome sul giudizio finale. Poi tutto è cambiato. Ovviamente discorso opposto per Dybala che si è beccato un 5 in pagella. Visti i numeri dell'argentino, tra i più scelti a Superscudetto, immaginiamo che in molti avrebbero preferito che il VAR non assegnasse il rigore.

"Prendete più rigoristi possibile" si diceva ad inizio stagione: occhio perché il VAR potrebbe/dovrebbe assegnare più rigori. Per ora è vero: sono già 38 i penalty decretati (con 7 errori e 31 realizzazioni). Il primo episodio “da Var” è appunto un rigore. Ad esultare sono stati i ‘proprietari’ di Buffon che ha neutralizzato il tiro di Farias. L’arbitro, inizialmente, non aveva fischiato. Al termine della gara il Gigione Nazionale ha portato a casa un 10,5. E poi c’è Kean (che chissà in quanti avevano schierato..) in Verona-Torino con i padroni di casa sotto 2-0 e un voto non proprio esaltante per l’ex juventino che segna in (iniziale) fuorigioco. Un rettangolino disegnato in aria dall’arbitro e pufff… arriva un +3 decisamente insperato.

VAR contraria invece per Orsolini in Atalanta-Crotone: qualcuno, sperando in un turno favorevole agli uomini di Gasperini, avrà pure ‘rischiato’ il talentuoso ragazzo classe 1997 che in tanti avevano pronosticato quale possibile affare low cost. Riccardo segna ed esulta per il suo primo gol in A. Lo stesso fanno molti fantallenatori sul divano al grido di “Visto che avevo ragione? Ma quante ne so!!??!!”.

‘Solito’ rettangolino e la storia cambia. Il +3 è annullato e rimandato a data da destinarsi. Il VAR ha cambiato il calcio… e pure il fantacalcio!

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi