user
16 gennaio 2018

Fantacalcio, quattro nomi su cui puntare nel girone di ritorno

print-icon
per

Il girone di andata ci ha raccontato varie storie: c'è chi ha reso al di sotto delle aspettative, chi ha completamente toppato e chi ha fatto il suo. Ecco però quattro 'Big' che potrebbero cambiare in meglio la loro (e la vostra) stagione

Avete passato gli ultimi giorni ad analizzare numeri, cifre e medie? Sperate che il mercato vi regali quel giocatore che vi possa far svoltare la stagione al fantacalcio? Se state mettendo in piedi vendite e scami per liberarvi di gente che vi ha deluso nel girone d'andata.... beh aspettate un minuto. C'è chi potrebbe tornare ad alti (o altissimi) livelli. I motivi sono tanti e abbiamo cercato di spiegarli. Ecco i 4 nomi che potrebbero fare la vostra fortuna nel girone di ritorno


Mertens
: "State tranquilli, mi sono riposato". Il belga, direttamente dalle Maldive, ha rassicurato tutti i fantallenatori che puntualmente, ad ogni giornata, lo hanno messo titolare nella propria squadra. Qualcuno sperava in numeri sulla falsa riga dello scorso anno, ma "Ciro" può essere protagonista del girone di ritorno. 10 gol segnati di cui 3 su rigore ma il belga del Napoli è uno che tira quanto Ciro Immobile (che ha segnato il doppio) anche se non con la stessa precisione. Il ritorno di Milik potrebbe essere una chiave importante ma non necessariamente andrebbe visto come un limite. Sarri, con il polacco, può spostare Dries in fascia: inserimenti, occasioni e assist possono essere l'ulteriore beneficio da portare in dote alla causa...


Perisic
: 3 gol nelle ultime 9 giornate. Un tris arrivato in una sola volta contro il Chievo. Per il resto, nella seconda parte del girone d'andata, più ombre che luci per l'esterno nerazzurro. Attenzione però perchè potrebbe essere proprio Perisic l' 'acquisto' in più nel mercato invernale. Spalletti sa che non può segnare sempre e solo Icardi e cercherà soluzioni che possano coinvolgere anche esterni e centrocampisti. Perisic, più di Candreva, è abituato a puntare e saltare il proprio marcatore. Oltre a ciò il croato ex Wolfsburg ha una 'partecipazione' attiva in molte delle reti dell'Inter. Non parliamo solo di assist ma anche della catena di costruzione della manovra dell'Inter.


Parolo: la Lazio ha uno dei reparti di centrocampo più forti. In questa prima parte di stagione abbiamo assistito alle sinfonie di Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Inzaghi ha riabbracciato anche Felipe Anderson e ora la concorrenza si fa sempre più agguerrita. Uno che difficilmente sarà vittima di turnover è Parolo: l'azzurro ha quasi sempre giocato e ricordiamo che le soluzioni offensive della Lazio sono praticamente infinite. Lui è uno capace di inserirsi, ha ottime doti aeree (con gli avversari che devono tenere d'occhio Immobile e Milinkovic). Certo non è un centrocampista da 10 gol a stagione ma è uno che ha sempre segnato più nel girone di ritorno.


Berardi: Un misero gol in tutto il campionato per la punta del Sassuolo. Era la settima giornata: rigore contro la Lazio e stop. E'un Sassuolo che segna poco e che chiederà di più ai propri attaccanti. Berardi ha anche avuto il (fanta) fardello di due rigori falliti. Non proprio un affare nel girone d'andata. Penalty esclusi però è uno che, dall'interno dell'area di rigore, tende a prendersi tiri che potrebbero avere una buona percentuale di trasformarsi in gol. Il suo problema, al momento, è che se decide di tirare da fuori area (escludendo per ovvi motivi le punizioni) la mira non è delle migliori. Certamente tra i 4 proposti, Berardi è il più pericoloso ma il suo costo è quasi al minimo storico quindi c'è un possibile ritorno positivo in termini di benefici. In più se nelle vostre leghe dovesse palesarsi l'ipotesi di uno scambio o se qualche vostro amico abbassasse troppo il prezzo, approfittate della delusione altrui.
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi