Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 ottobre 2016

Hamilton ci crede: "Non è ancora finita"

print-icon
Lewis Hamilton

Il rammarico di Hamilton: "Quando la macchina è andata bene 9 volte su 10 ho fatto il mio lavoro in modo giusto" (Foto Getty)

Il britannico avverte Rosberg, leader del Mondiale, nella conferenza stampa della 20esima tappa della stagione: "Ci sono molti punti a disposizione, lotterò fino alla fine". Vettel: "Abbiamo buone chance di vincere"

Vincere per restare in corsa nella lotta al titolo: ha solo una strada davanti a sè Lewis Hamilton, prima di scendere in pista ad Austin. "Il campionato non è ancora finito, ci sono ancora molti punti a disposizione, guardo sempre avanti". A Nico Rosberg basterebbe chiudere al secondo posto nelle ultime gare per laurearsi campione del mondo: "Se dovesse vincere lui volterò pagina e penserò all'anno prossimo" ammette il britannico, lontano 33 punti dalla vetta occupata dal compagno di scuderia. "Le battaglie tra di noi sono sempre state molto ravvicinate, a volte ci sono stati scenari particolari che hanno consentito all'uno o all'altro di prevalere. Anche quest'anno, se le cose fossero andate in modo diverso dal punto di vista meccanico, magari anche i risultati sarebbero stati diversi. Quando la macchina è andata bene 9 volte su 10 ho fatto il mio lavoro in modo giusto. Alcune gare sono andate male, ma non sempre è dipeso da me", fa notare Hamilton.

Vettel: "Abbiamo buone chance" - E' positivo Sebastian Vettel: "In Giappone abbiamo fatto progressi. Siamo qui per lottare con i migliori e provare a vincere. Non partiamo come favoriti, ma abbiamo le nostre chance". "Gli aggiornamenti sono piaciuti sia a me che a Raikkonen" spiega il tedesco della Rossa, "Ci hanno permesso di guadagnare competitività dandoci buone indicazioni per quest'anno. E questo non significa guardare indietro, ogni cosa in più che capisci sulla macchina è utile per il futuro. Tutto quello che abbiamo fatto è sensato in termini di sviluppo".