Formula 1, Monza: 250 medici e infermieri invitati ad assistere al GP d'Italia

Formula 1

In un'intervista al 'Corriere', Angelo Sticchi Damiani annuncia la presenza sulle tribune del prossimo GP di Monza di 250 tra medici e infermieri: "Lo sport italiano non dimentica gli eroi del nostro tempo, che non si sono mai risparmiati in questi tempi di Coronavirus", ha detto il presidente dell'ACI

GP BELGIO, LA DIRETTA DI LIBERE 3 E QUALIFICHE

Duecentocinquanta tra medici e infermieri saranno sulle tribune del GP d'Italia di Formula 1, in programma all'Autodromo di Monza il prossimo 6 settembre. A confermarlo, in un'intervista al 'Corriere della Sera', è stato il presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani, che ha così voluto rendere omaggi agli eroi della pandemia Covid-19. Il GP d'Italia si correrà per la prima volta a porte chiuse, proprio a causa dell'emergenza sanitaria. "Lo sport italiano non dimentica gli eroi del nostro tempo: medici e infermieri. Quelli che da quando è scoppiata la pandemia non si sono mai risparmiati, a costo anche della propria vita. Saranno celebrati il 6 settembre, durante l’evento più mediatico d’Italia: il Gran Premio d’Italia di Formula 1 - ha detto Sticchi Damiani -. Abbiamo invitato 250 medici che lottano contro il Covid-19 ad assistere alla gara e saranno gli unici spettatori ammessi visto che il GP si correrà a porte chiuse". 

Face for fun, le sagome dei tifosi a Monza

leggi anche

Quattro nuovi GP nel Mondiale: si chiude il 13/12

A Monza è stata intrapresa anche un'iniziativa che permetterà di colorare le tribune dell'Autodromo. Con "Face for fun" i tifosi potranno essere virtualmente presenti attraverso sagome posizionate sulle tribune. "Il ricavato netto dell’Autodromo derivato dall'iniziativa sarà devoluto in beneficenza", si legge sul profilo Twiter dell'ACI. 

monza
Twitter ACI

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche