Ferrari, Binotto: "2020 stagione da 4. Con la SF21 anno di transizione ma siamo ottimisti"

Formula 1

Mattia Binotto traccia Il bilancio del 2020 della Ferrari ma guarda con ottimismo al futuro: "Stiamo gettando le basi con due piloti giovani. La nuova monoposto si chiamerà SF21"

Il nome della Ferrari della prossima stagione in Formula 1, SF21, e le prime parole da pilota in Rosso di Carlos Sainz. Nel consueto appuntamento con i giornalisti prima di Natale, quest'anno solo online a causa del Covid, la scuderia di Maranello con il suo team principal Mattia Binotto ha tracciato il bilancio della stagione "la peggiore degli ultimi 40 anni" e allo stesso tempo gli obiettivi e le speranze per il 2021 ed il 2022, anno in cui si materializzeranno le nuove regole tecniche ed il budget cup.

"Nel 2020 il livello di prestazione è stato inadeguato e non all'altezza della nostra storia per quanto riguarda la classifica costruttori, ci dispiace ne siamo consapevoli, nonostante questo Leclerc ha fatto una bellissima stagione, per lui è stata una stagione di crescita".


Ad affiancare il pilota monegasco al posto di Vettel sarà lo spagnolo Sainz.  "E' la prima volta che mi metto la maglietta rossa - ha detto l'ormai ex pilota McLaren - è un giorno speciale, sono pronto. Devo imparare meglio la lingua, scusatemi se non è ideale il mio italiano. Sarà un piacere lavorare con un pilota come Charles, ci vediamo presto in pista con una situazione speriamo migliore rispetto a questa".

Binotto: "Impossibile colmare gap con Mercedes in poco tempo"

Guardando al 2021 Binotto ha annunciato il nome della nuova Ferrari e tracciato gli obiettivi: "Bisogna essere realisti, non si può pensare di recuperare in così poco tempo il gap con i migliori in una situazione tecnica così complicata: se è vero che avremo una power unit completamente nuova perché il regolamento ce lo concede, avremo però tanti componenti della vettura congelati a cominciare dal telaio e inoltre anche sull'aerodinamica avremo meno opportunità di sviluppo. Abbiamo già deciso il nome della vettura dell'anno prossimo, si chiamerà SF21, un nome molto semplice Scuderia Ferrari 2021, è anche un anno di transizione, un anno in cui il telaio rimane congelato e quindi da parte nostra questa è stata la scelta. Per la presentazione creeremo un evento, qualcosa di diverso rispetto alla tradizione e a febbraio presenteremo la squadra a cominciare dai nostri due piloti. La vettura la sveleremo direttamente in pista alla vigilia dei test a Barcellona dall'1 al 3 marzo". 

"Nessuna gerarchia tra Leclerc e Sainz"

Il team principal della Rossa ha parlato della nuova coppia di piloti dispensando elogi per entrambi: "Charles è cresciuto molto quest'anno, indipendentemente dalle difficoltà è cresciuto nella gestione della gara, delle gomme, ma è cresciuto anche come persona, cercando sempre di essere positivo e anche nella comunicazione. Sono convinto che abbia tutto per far bene nelle prossime stagione. Molto contento della scelta di Carlos, del suo arrivo: quando lo abbiamo scelto abbiamo pensato alla sua capacità di portare la vettura al traguardo, importante per il titolo costruttori. Quest'anno l'ho visto crescere molto in qualifica, è più veloce, arriva con noi un pilota completo, molto forte in gara. Mi aspetto che possa essere un avversario difficile per Charles, saranno liberi di correre, non c'è gerarchia: non c'è un numero 1 e un numero 2, l'importante è che all'inizio della stagione possano entrambi esprimere al meglio le proprie capacità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.