F1, Giovinazzi: "Fino ad ora non volevo credere che mi rovinassero le gare"

LA DELUSIONE

Era sesto al via, poi una strategia sbagliata dell'Alfa ha frantumato la sua gara fino all'undicesimo posto finale. L'amarezza del pilota italiano: "Deluso e arrabbiato. Mi hanno chiamato per il pit stop e sono entrato, ma il problema è che sono uscito subito dietro Ricciardo e Bottas, che in quel momento non andavano. Ho perso tutto il gap dell’undercut che avrei dovuto fare". La F1 torna il 14 novembre con il GP del Brasile: live su Sky

Una strategia totalmente sbagliata dell'Alfa Romeo Racing sembra aver messo davvero alle corde Antonio Giovinazzi, che era sesto al via in Messico e ha poi chiuso undicesimo. Il pilota italiano, già alle prese con un futuro incerto in F1, dopo quanto accaduto in Messico si è ritrovato a dover fare i conti con un'ulteriore amarezza: “Sono deluso e arrabbiato. Mi hanno chiamato e sono entrato per il pit-stop, ma il problema è che sono uscito subito dietro Ricciardo e Bottas, che in quel momento non andavano. Ho riscaldato le gomme, ma il passo era più lento rispetto alle medie. Ho perso tutto il gap dell’undercut che avrei dovuto fare. Quando sono uscito le gomme erano già andate e quando si sono fermati gli altri erano più veloci di me. E' stata una strategia completamente sbagliata".

Hai la sensazione che ogni tanto si faccia di tutto per rovinarti le gare?

"Fino ad adesso non ci volevo credere. Ma oggi sono veramente molto deluso", ha concluso il pilota di Martina Franca, che ora sembra molto più lontano dalla possibilità di restare alla guida dell'Alfa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche