F1, GP Abu Dhabi: il trionfo di Verstappen, i reclami Mercedes e le decisioni della FIA

LA RICOSTRUZIONE

Una lunga domenica quella che ha assegnato il titolo mondiale a Max Verstappen. Il finale con Safety Car ha innescato due reclami da parte della Mercedes per presunte irregolarità: dopo ore di attesa, entrambi sono stati respinti. Ma il team di Brackley ha presentato intenzione di appello

VERSTAPPEN CAMPIONE 2021 - HORNER: "HANNO PRESO LA DECISIONE GIUSTA"

Dopo 22 gran premi e centinaia di giri, è stato l'ultimo dei 58 previsti sul circuito di Abu Dhabi ad assegnare il titolo 2021. A tagliare per primo il traguardo è stato Max Verstappen. Il 24enne di Hasselt, primo olandese a vincere in Formula 1, ci è riuscito con un sorpasso dei suoi, al limite, che gli ha consentito di beffare all'ultima tornata il sette volte iridato Lewis Hamilton, giunto secondo. Ma il finale della lunga domenica di Yas Marina non è arrivato con la bandiera a scacchi. sulla pietra.

I due reclami presentati dalla Mercedes

leggi anche

Verstappen campione: respinti reclami Mercedes

La Mercedes ha presentato un doppio reclamo per quanto avvenuto durante il regime di Safety Car negli ultimi quattro giri. Il primo ricorso era relativo al presunto sorpasso di Max su Lewis (muso della Red Bull davanti più che un vero sorpasso) dietro la Safety Car (articolo 48.12 del regolamento sportivo); il secondo ricorso riguardava all'andamento degli 'sdoppiaggi' sempre in regime di Safety Car (articolo 48.12).

La decisione dei commissari. E potrebbe non essere finita

Dopo un lungo via vai dai commissari e ore di apprensione, la FIA ha annunciato che i ricorsi erano respinti, confermano la vittoria dell'olandese. Tutto finito? Non proprio: Verstappen e la Red Bull hanno ripreso i festeggiamenti, mentre la Mercedes ha manifestato l'intenzione di presentare appello. Nelle prossime ore, dovrà confermare o meno questa volontà.