Hamilton vince "battaglia dell'albero di prugne" contro i vicini

CASA A LONDRA

Il pilota della Mercedes ha vinto l'ennesima battaglia legale per la ristrutturazione del giardino della sua casa di Londra, acquistata nel 2017 e ancora mai abitata. Hamilton potrà tagliare un albero di prugne contro il parere dei vicini, che lo avevano denunciato ai consigli di quartiere per violazione del paesaggio urbano

Ha acquistato quell'immobile nel 2017 per circa 20 milioni di euro, ma Lewis Hamilton non è ancora riuscito ad abitare la sua nuova casa di Londra per diversi "intoppi" burocratici causati dai vicini: sono in gran parte celebrità del mondo dell'economia e della finanza e artisti preoccupati che la presenza dell'automobilista possa attirare l'attenzione dei mass media, minando la tranquillità della zona. Presto, però, il sette volte campione del mondo di Formula 1 potrebbe finalmente mettere piede nella sua abitazione. Hamilton ha infatti vinto in tribunale l'ennesima battaglia legale, che gli permetterà di ristrutturare il giardino: potrà tagliare un albero di prugne, che lui stesso ha dimostrato essere malato, contro il parere dei vicini che lo avevano denunciato ai consigli di quartiere di Kensington e Chelsea per violazione del paesaggio urbano.

Il precedente del capanno

A IMOLA

Hamilton solo 13°: "Un weekend da incubo"

Quella relativa all'abbattimento dell'albero di prugne non è la prima battaglia legale che Hamilton è costretto ad affrontare per ristrutturare il suo giardino. Già nel 2020, il pilota della Mercedes aveva ottenuto il benestare per poter costruire un capanno contro il parere dei vicini, preoccupati che nella zona venissero organizzati dei party. Nel 2018, appena erano emersi i dettagli sui lavori che il sette volte campione del mondo avrebbe voluto fare nella sua proprietà, i vicini si erano riuniti per provare a rallentare il progetto - senza successo - attraverso una petizione. Non trovando riscontri per i lavori da fare all'interno, si erano dunque concentrati sull'esterno con due ricorsi - il primo del 2020 sul capanno, il secondo del 2021 sull'albero di prugne da abbattere -, perdendoli entrambi.

La casa di Hamilton

Ma presto Lewis potrà entrare nella sua casa, rimasta inabitata negli ultimi cinque anni. L'abitazione è composta da un ampio soggiorno corredato da un camino, una cucina ben attrezzata, ben sei stanze da letto e il giardino "incriminato", che abbraccia tutta la proprietà. La casa ha un passato prestigioso: è stata di propreità dello stilista britannico Christopher Bailey ed è anche stata abitata dal finanziere e ambientalista inglese Benjamin James Goldsmith.