Caricamento in corso...
14 luglio 2017

GP di Silverstone: Bottas penalizzato, Vettel può puntare alla pole

print-icon
for

Vettel e Bottas sul podio a Sochi (foto getty)

Il finlandese si dimostra in gran forma facendo registrare la miglior prestazione nelle Libere del venerdì, ma sarà penalizzato di cinque posizioni in griglia. Può approfittarne Vettel, che punta con decisione alla prima fila. Attenzione ad Hamilton: ha un passo gara spaventoso

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE QUALIFICHE - I TEMPI

LA GRIGLIA DI PARTENZA - LA GUIDA TV

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE

Un venerdì marchiato Mercedes con Bottas a fare la miglior prestazione sia nella prima che nella seconda sessione e quindi dopo la vittoria in Austria a prendersi ancora la scena. Ma a dare la "bottas" vera a tutti è stata la notizia della sostituzione del cambio sulla macchina del finlandese, che pagherà 5 posizioni in griglia. Hamilton può sorridere per due motivi. Il primo è legato alla sua simulazione qualifica chiusa in seconda posizione, a 47 millesimi dal compagno di squadra, ma quel tempo ottenuto con gomma gialla e quindi con un mezzo secondo di miglioramento nel piede, il secondo guardando il passo gara, spaventoso e inarrivabile. Nessuno, con carico di benzina, è andato sotto all' 1.32, solo lui con 1.31.7.

Il secondo miglior tempo, in simulazione gara, alle sue spalle, è di Vettel, in 1.32.2. C'è di che alzare le mani e congratularsi già con Hamilton per la cinquina nel gran premio di casa,  ad eguagliare le 5 vittorie di Clark e Prost. Vettel però ha subito voluto precisare che c'è ancora molto da tirare fuori dal nuovo motore e dall'assetto un po' ballerino. Per di più la penalità a Bottas apre le porte della prima fila in modo più concreto.

Nulla è perso per il week end, anzi ci mancherebbe, ma è un dato di fatto che qui Mercedes sembra avere qualcosa in più e Ferrari deve lavorare, cosa che sa fare, per trovare il classico coniglio nel cilindro da tirare fuori, più che in qualifica, in gara. Mercedes attaccabile con gomma rossa, con Hamilton ad avere problemi con l'anteriore sinistra, ma strepitosa con gomma gialla. Bottas, sapendo della penalità, ha anche provato la strada della gomma più dura, portata qui da Pirelli, ma visto il ritmo al momento la scelta della media bianca è da escludere per la gara. Red Bull terza forza con difficoltà, ma sulla carta e nella sfida mondiale più pericolosa per Ferrari che non per Mercedes.

Da notare che il record della pista è già stato demolito, questo mondiale sta alzando l'asticella delle prestazione in modo impressionate. Da brividi la sequenza delle curve Maggots e Becketts. Uno spettacolo che solo questa F1 sa regalare.   

tutti i video di formula 1