Please select your default edition US
Set Default:
Go
Your default site has been set for 7 days
Caricamento in corso...
02 febbraio 2017

NBA, si ferma Gallinari: stiramento all’inguine

print-icon

L'azzurro esce sul finire del terzo quarto della sfida contro Memphis chiaramente dolorante all'inguine sinistro. Si attendono ora i risultati della risonanza magnetica per stabilire l'entità dell'infortunio

Il suo allenatore Michael Malone nel post game della sfida contro Memphis (persa male da Denver 119-99) racconta di come già nel primo tempo si fosse accorto che qualcosa in Danilo Gallinari non era del tutto a posto: “Mi sembrava che l’inguine gli desse fastidio, lo vedevo fare stretching in campo a ogni pausa del gioco, muoversi in maniera un po’ innaturale, lamentarsi”. Poi, con tre minuti da giocare nel terzo quarto, prima un contatto subendo fallo da Vince Carter e poi un movimento innaturale al termine di una penetrazione offensiva hanno dato il colpo di grazia all’azzurro, che ha scelto volontariamente di abbandonare il campo per via dei dolori all’inguine sinistro. Gallinari ha poi anche fatto un ultimo tentativo di tornare sul parquet del Pepsi Center ma il ritorno è durato un solo possesso, sufficiente a fargli cambiare idea e a chiudere definitivamente in anticipo, con 14 punti, la sua serata.

Diagnosi — Nel dopo partita Malone appare rassegnato alla cattiva sorte che sembra aver investito la sua squadra, già senza due nomi importanti come Nikola Jokic e Will Barton, e con Emmanuel Mudiay al rientro dopo un’assenza di cinque gare: “Gallo si sottoporrà giovedì [oggi stesso, ndr] a una risonanza magnetica e solo allora capiremo l’entità dell’infortunio”. Spera lui — e speriamo tutti noi — che non sia niente di serio. 

Video

Tutti i siti Sky