Caricamento in corso...
04 luglio 2017

Mercato NBA, Gordon Hayward ha scelto i Boston Celtics

print-icon
03_

Dopo gli incontri con Heat, Jazz e Celtics, Gordon Hayward ha deciso di proseguire a Boston la sua carriera, alla corte di coach Brad Stevens, l'allenatore che lo ha valorizzato nei due anni di college a Butler

La decisione più attesa della free agency delle ultime 48 ore è finalmente arrivata: Gordon Hayward ha scelto i Boston Celtics, come riportato da Chris Haynes via Twitter e poi confermato dal giocatore su The Players' Tribune. Hayward ha scelto i biancoverdi dopo aver ascoltato anche le offerte dei Miami Heat e degli Utah Jazz, che soltanto poche ore fa avevano chiamato a raccolta a San Diego non solo la dirigenza e coach Snyder, ma anche il neo-acquisto Ricky Rubio, decollato per l'occasione direzione California dalla Spagna e che così ha colto l'opportunità per poter conoscere anche il front office della sua nuova squadra. Tutto inutile, visto che Hayward alla fine ha ceduto alla corte del suo ex allenatore, quel Brad Stevens che lo ha portato alla definitiva maturazione nei due anni trascorsi insieme a Butler. Come riportato da Shams Charania di The Vertical, il numero 20 firmerà un contratto al massimo salariale, ossia un quadriennale da circa 128 milioni di dollari, rinunciando quindi all'offerta più cospicua della franchigia di Salt Lake City (oltre 170 milioni per cinque anni), la squadra con cui ha trascorso tutti i suoi sette anni nelle lega mettendo a referto oltre 8.000 punti in maglia Jazz e diventando un vero e proprio simbolo per i tifosi mormoni. Ad avere la meglio sono stati dunque i Celtics, che domenica scorsa avevano accolto Hayward con tutti gli onori del caso, garantendogli la possibilità di ricoprire un ruolo da protagonista in una squadra che si candida sempre di più a essere la seconda forza a Est alle spalle dei Cleveland Cavaliers. Con un All-Star in più a disposizione, Boston sarà un avversario molto difficile da battere per chiunque.

Notizie e smentite

La breaking news, annunciata per prima da Chris Haynes di ESPN, non ha trovato subito riscontri tra gli altri insider NBA, causando quindi parecchia confusione e mettendo a dura prova le coronarie tanto dei tifosi (potenzialmente delusi) degli Utah Jazz che in quelli (ovviamente festanti) dei Boston Celtics. A ingranare per primo una sorta di retromarcia è stato proprio l'agente del giocatore Mark Bartelstein, che alla fuga di notizie ha replicato dicendo che nessun tipo di decisione definitiva era ancora stata presa dal suo assistito. "L'intento era quello di comunicare la notizia oggi, ma ora - visto le voci che si sono diffuse - forse è meglio prendersi ancora un po' di tempo per far le cose per bene", le sue parole. A ruota è intervenuto perfino il presidente dei Jazz, Steve Starks, che su Twitter ha ribadito la totale fiducia nelle parole dell'agente del giocatore ("L'affare non è concluso, Gordon non ha ancora preso nessuna decisione"), dano quindi ancora speranza ai tifosi dello Utah: "Le comunicazioni tra la franchigia, l'agente e il giocatore sono state ottime durante tutto il giorno, così come ottimo è il nostro rapporto", il suo messaggio postato sui social. 

La reazione di Isaiah Thomas

Alla fine, però, dopo tanto tira-e-molla, indiscrezioni non confermate e fughe di notizie, l'annuncio è stato confermato: Gordon Hayward sarà un Celtic a partire dalla prossima stagione, riscattando così un mercato dei biancoverdi fin qui quasi immobili che aveva messo Danny Ainge nel mirino della critica e di alcuni tifosi. Tifosi che invece potranno finalmente festeggiare, come - da un post pubbicato sui social e poi rimosso da sua moglie - sta già facendo il leader di Boston Isaiah Thomas, il cui mood alla notizia non lascia spazio a dubbi...

I PIU' VISTI DI OGGI