Caricamento in corso...
07 luglio 2017

Mercato NBA: Rudy Gay agli Spurs, ai Kings arriva Vince Carter

print-icon
Get

Due anni di contratto per Rudy Gay con gli Spurs, che puntano su di lui nonostante sia reduce dall'infortunio al tendine d'Achille. A Sacramento arriva Vince Carter: un anno a 8 milioni di dollari, per lui sarà la 20^ stagione in NBA

Nella corsa ai contratti partita ufficiosamente il 1° luglio, sono via via cadute tutte le teste più importanti (Otto Porter a parte, conteso tra Wizards e Nets, entrambe disposte a garantirgli più di 100 milioni di dollari pur di trattenerlo) e l’obiettivo dopo neanche una settimana era quello di non restare con il cerino in mano, senza un accordo o magari senza il giocatore per completare il roster. E così il matrimonio tra Rudy Gay e i San Antonio Spurs si inserisce in parte anche in questa logica, con i texani che speravano prima di portare a casa Chris Paul, poi un free agent di primissimo livello e infine hanno dovuto ripiegare sul giocatore dei Kings che firmerà un contratto di due anni da 17.2 milioni di dollari. Cifre più basse rispetto agli oltre 14 milioni previsti dal suo ultimo anno di contratto a Sacramento che l’ex ala dei Grizzlies ha preferito declinare pur di lasciarsi alle spalle il difficile spogliatoio della capitale californiana. I dubbi riguardano soprattutto la sua tenuta fisica, fermato da un problema al tendine d’Achille nella passata stagione e sempre più discontinuo nelle ultime regular season giocate ai Kings, dopo un inizio di carriera che sembrava molto più promettente. Gli Spurs adesso dovranno occuparsi dei rinnovi di Dewayne Dedmon e di Pau Gasol, usciti in parte ridimensionati da un mercato in cui a Ovest molte franchigie hanno fatto dei notevoli passi in avanti (a partire proprio dai Rockets). Non tutte però, visto che Memphis continua a perdere pezzi: dopo la partenza di Zach Randolph, anche Vince Carter ha raggiunto un accordo proprio con i Sacramento Kings – un contratto di un anno da 8 milioni di dollari. Un bel colpo per il giocatore più anziano della NBA, che continua a volare al ferro con un’invidiabile costanza nonostante la prossima sia la sua 20^ stagione nella lega. Un talento senza tempo che potremo continuare a goderci almeno per un altro anno.

#spurs #backtothedoubleduce

Un post condiviso da Rudy Gay (@rudygay8) in data:

I PIU' VISTI DI OGGI