05 settembre 2017

Houston Rockets venduti a 2.2 miliardi al magnate Tilman Fertitta

print-icon
Get

Il proprietario degli Houston Rockets Leslie Alexander ha ceduto la franchigia a Tilman Fertitta, magnate texano proprietario di Landry’s. I 2.2 miliardi pagati dall'italo-americano sono un record nella storia della NBA

Dopo l'annuncio di qualche mese fa, gli Houston Rockets non sono più di proprietà di Leslie Alexander: è notizia di oggi che la franchigia texana dopo 24 anni sotto il controllo del focoso proprietario sono passati nelle mani di Tilman Fertitta, magnate italo-americano, possessore da anni della catena americana di ristoranti Landry's. Una cessione che racconta molto bene quanto sia cresciuto il valore economico della Lega negli ultimi due decenni: l'ormai ex-presidente dei Rockets infatti aveva acquistato la franchigia nel 1993 per "soli" 85 milioni di dollari; cifra che anche al netto di qualsiasi rivalutazione monetaria non è minimamente paragonabile ai 2.2 miliardi incassati nelle ultime ore. Un accordo che supera così quello che tre anni fa Ballmer sottoscrisse per diventare il proprietario dei Clippers (comprati per 2 miliardi dal dimissionario Sterling). Secondo le stime di Forbes, il valore dei Rockets si aggira attorno al miliardo e 600 milioni di dollari; valutazione in linea con quanto venuto fuori dalla trattativa che ha portato alla cessione della franchigia. La squadra di Houston secondo le stime è l'ottava per valore di tutta la NBA; un posto in classifca al di sopra rispetto ai Dallas Mavericks.

I PIU' VISTI DI OGGI