03 ottobre 2017

NBA, Knicks "senza speranza": sui metrò cittadini spunta una campagna contro la squadra

print-icon
Kni

A firmarla il network televisivo FS1, che non detiene i diritti per le partite dei Knicks (in mano al Madison Square Garden Network, canale di casa). E così la squadra di coach Hornacek diventa lo zimbello di tutti, sfruttando i recenti insuccessi

Un treno entra in stazione, a Penn Station piuttosto che a Wall Street, due dei mille incroci sotterranei dove ogni giorno a New York transitano milioni di persone. Il treno, però, cattura l’attenzione di tutti. Ha i colori bluarancio che in città sono ben conosciuti, quelli dei New York Knicks, le facce sui vagoni quelle dei giocatori più famosi, da Joakim Noah a Tim Hardaway Jr. per cui in estate la società ha scelto – non senza polemiche – di allargare i cordoni della borsa (investiti su di lui 71 milioni di dollari per i prossimi 4 anni). La prima palla a due NBA è dietro l’angolo, per cui niente di strano: la franchigia ha scelto di investire denaro – oltre che su Hardaway… - anche in una massiccia campagna pubblicitaria che possa riavvicinare un pubblico scontento e disilluso alla squadra nelle mani di coach Hornacek. Ma poi l’attenzione è catturata dai messaggi, e allora si capisce che non è così: non ci sono i Knicks dietro questa trovata pubblicitaria bensì il canale tv FS1, di proprietà di Fox Sport Media Group – che in estate ad esempio ha trasmesso regular season e playoff della stagione inaugurale della lega Big 3. “Senza speranza”, recita uno dei messaggi; “Il punto più alto degli ultimi 25 anni è stato il film Eddie” (con parecchie scene girate al Garden); “Non cambierà niente finché Dolan non venderà la squadra” (messaggio peraltro sottoscrivibile da tantissimi tifosi…). I claim della campagna sono tutti di questo tono, un'ondata negativa di commenti che potrebbe avere una spiegazione tutto sommato semplice: tra gli asset del canale sportivo ci sono il basket (e il football) universitario, tanto calcio, gli US Open di golf, parecchie partite di baseball delle Major League e tanto altro ancora. Ma non il basket NBA, e soprattutto non i Knicks, che a New York sono visibili sul canale di casa, Madison Square Garden Network (della stessa proprietà dei Knicks). E allora quelli di FS1 hanno scelto di sfruttare i Knicks per far parlare di sé con questa curiosa campagna anti: a notare dalle prime reazioni, ci sono riusciti in pieno. 

I PIU' VISTI DI OGGI