06 ottobre 2017

Raptors, rinnovo per Powell: 42 milioni in 4 anni

print-icon

Il classe '93, che il prossimo anno sarebbe stato free agent, ha firmato un quadriennale con player option nell'ultima stagione prevista dall'accordo: adesso deve dimostrare di valere un investimento del genere

Norman Powell, prodotto di UCLA ai Raptors dal 2015, ha rinnovato il suo contratto con i canadesi per altri quattro anni, firmando un accordo da 42 milioni di dollari. La notizia, come al solito, è stata resa nota da Adrian Wojnarowski su ESPN: un contratto che entrerà in vigore dalla prossima stagione (in questa Powell incasserà 1.4 milioni di dollari), anticipando i tempi, evitando che il giocatore diventasse free agent e scommettendo dunque su quanto già di buono fatto vedere negli ultimi mesi in terra canadese dal classe ’93. Nell’ultimo anno dell’accordo invece è prevista una player option: difficile capire sin da ora se ne varrà o meno la pena, ma al momento Powell si è imposto già come uno dei più interessanti two-way player dell’intero panorama NBA. Scelto alla 46esima chiamata al Draft del 2015, in due anni ha saputo ritagliarsi uno spazio importante in una squadra che ha bisogno del suo tiro da fuori (44.1% dall’arco negli scorsi playoff), del suo atletismo e della sua capacità di tenere l’uno contro uno in difesa contro le guardie esplosive di cui è stracolma la Lega. Nella regular season che sta per cominciare dovrà giocarsi il posto da titolare con C.J. Miles (che al momento sembra essere il favorito per un posto in quintetto), ma a questa investitura da parte della dirigenza potrebbe seguire anche un aumento della considerazione da parte di coach Casey, che non sempre si è dimostrato propenso a schierarlo. Un tassello importante dunque nel puzzle dei Raptors, in rampa di lancio e pronto a far ricredere gli scettici: tra qualche anno magari potremo sorridere all’idea che questi 42 milioni di dollari potessero sembrare tanti.

I PIU' VISTI DI OGGI