Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Preseason: stellari Davis e Lillars, vincono anche Spurs e Wizards

NBA

Anthony Davis mette a referto 37 punti e 15 rimbalzi nel successo sui Bulls. Portland passeggia contro i Clippers, grazie ai 35 punti di un indemoniato Damian Lillard. Successi per Spurs, Wizards, Nets, Lakers e Thunder

Chicago Bulls-New Orleans Pelicans 95-108

TABELLINO - HIGHLIGHTS

I Big Three dei Pelicans iniziano a scaldare sul serio i motori in questa preseason e contro i Bulls trovano la prestazione più convincente di queste prime due settimane di preparazione alla regular season NBA. DeMarcus Cousins accarezza la tripla doppia con 22-9-9, mentre Holiday chiude con 19 punti a referto e un convincente 8/12 al tiro. L’altro però, è evidentemente un po’ più big degli altri: Anthony Davis infatti gioca una partita da 37 punti e 15 rimbalzi con irrisoria facilità, caricando di falli qualsiasi avversario provi a contenerlo (22/23 ai liberi) e guidando al successo i Pelicans. In casa Bulls buona parte del quintetto chiude in doppia cifra, ma non serve a impensierire New Orleans che resta sempre in controllo della sfida. Markannen esce dalla panchina, giocando poco (14 minuti) e segnando ancora meno (solo 4 punti). Per crescere e segnare, ci sarà tempo.

Brooklyn Nets-New York Knicks 117-83

TABELLINO - HIGHLIGHTS

A New York tra Nets e Knicks non è che se la passino molto bene, ma a guardare queste prima amichevole la sensazione è che i blu-arancio siano ancora in alto mare in quanto a idee di gioco e possibilità di resa di un quintetto che ancora prima di iniziare la regular season, mostra già dei limiti enormi. Jarrett Jack + Ramon Sessions restano sul parquet per un totale di 48 minuti: 18 punti e 10 assist in combinata a referto (il bottino di quella point guard che manca ormai da anni ai Knicks) e un eloquente -34 di plus/minus. Esattamente i punti che dividono alla fine le squadre: 117-83, con 13 giocatori dei Nets con almeno quattro punti a referto (guidati dai 16 e 7 assist di D’Angelo Russell). Se sia merito dell’attacco o demerito della difesa, ce lo dirà la regular season.

Oklahoma City Thunder – Melbourne United 86-85

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Per la prima volta i cinque titolari formati da Westbrook, Roberson, George, Anthony e Adams giocano più di 27 minuti, ma sono le giocate delle riserve Terrance Ferguson, Jerami Grant e soprattutto Josh Huestis a regalare la vittoria tirata a OKC contro gli australiani del Melbourne United. Paul George ha guidato tutti con 22 punti (5/17 al tiro), seguito dai 19 di Anthony (6/19) e la doppia doppia da 12+10 di Adams, mentre Westbrook si è fermato a 9 punti, 5 rimbalzi e 7 assist con 3/10 al tiro – brutte percentuali che hanno caratterizzato l’intera sfida da una parte e dall’altra. Da segnalare per gli ospiti i 20 punti di una vecchia conoscenza NBA come Casper Ware Jr, seguito dai 15 dell’ex Nets Josh Boone.

Los Angeles Lakers-Sacramento Kings 75-69

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Il 25/80 al tiro dal campo di squadra dei Sacramento Kings è il racconto più efficace di una partita in cui la palla non è ha davvero voluto sapere di entrare. Ai 16 punti di uno Zach Randolph sempre efficace, non hanno fatto seguito i punti dei vari Bogdanovic, Fox, Cauley-Stein, Hield e tutte le altre giovani (d’età o d’esperienza) promesse che in casa Kings saranno chiamate a fare la differenza. I Lakers vincono così un’amichevole dal valore relativo nonostante l’assenza di Lonzo Ball, guidati dai 32 punti e 18 rimbalzi combinati da duo Randle-Kuzma in uscita dalla panchina. Quando si affronteranno avversari che tireranno con percentuali superiori al 31% dal campo, toccherà trovare qualcos’altro per provare a vincere.

Washington Wizards – Cleveland Cavaliers 102-94

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Coach Tyronn Lue concede un altro turno di riposo a LeBron James, e già che c’è tiene seduti anche tutti gli altri titolari lasciando ampio spazio alle riserve, a partire dai 19 punti di un Jeff Green protagonista con una schiacciata incredibile sulla testa di Ian Mahinmi. Non è bastato però per superare gli Wizards, che pur tenendo in campo i titolari per meno di 10 minuti (11 punti per Bradley Beal), hanno colto la terza vittoria su tre partite disputate in preseason. Ancora senza vittorie invece i Cavs, anche se hanno annunciato che James ci sarà per l’ultima gara di preparazione alla stagione. 

L.A. Clippers – Portland Trail Blazers 106-134

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Non ci sono telecamere a riprendere la partita, e neanche le difese sono particolarmente interessate a mettersi d’impegno in una gara domenicale e pomeridiana a Los Angeles. Alla fine a rubare la scena sono i soliti due, Damian Lillard (35 punti in 26 minuti con 9/17 al tiro e 13/13 ai liberi) e C.J. McCollum (20 con 6/13), che hanno spinto Portland alla facile vittoria contro i letargici Clippers. Con Danilo Gallinari tenuto a riposo insieme a Dekker e Rivers, sono i 15 punti a testa di Teodosic e Griffin, insieme alla doppia doppia da 12+14 di Jordan, a guidare i padroni di casa.

San Antonio Spurs – Denver Nuggets 122-100

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Con Becky Hammon e Will Hardy in panchina a guidare la squadra al posto di Gregg Popovich per un tempo a testa, gli Spurs hanno bisogno di un ultimo quarto da 39-18 per avere ragione dei Nuggets. Sempre priva di Kawhi Leonard oltre che dei vari Gasol, Mills e Anderson, San Antonio si è appoggiata su LaMarcus Aldridge (21 punti, 8 rimbalzi e 6 assist) e Bryn Forbes (20 con 4/5 da tre) per produrre un eccellente 57% al tiro, sfruttando le mancanze difensive di Denver. Per coach Michael Malone sono cinque i giocatori in doppia cifra guidati dai 19 di Nikola Jokic, mentre a Jamal Murray è stato dato un giro di riposo prima dell’ultima gara di preseason.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche