Please select your default edition
Your default site has been set

La NBA punisce la reazione di McCollum: squalificato per una giornata

NBA
Collum

L’invasione di campo durante la partita di preseason contro i Suns non è passata inosservata: niente partita d’esordio stagionale per la guardia dei Blazers, che salterà il match contro Phoenix

Le partite di preseason servono spesso a oliare un minimo i meccanismi all’interno del roster, a togliere la ruggine estiva dalle giunture e a iniziare a spingere al massimo voltaggio i giri del motore. Dei test dalla competitività relativa, in cui il risultato spesso e volentieri sembra davvero essere l’ultimo dei problemi. A guardare quanto successo tra Portland Trail Blazers e Phoenix Suns però, verrebbe da pensare il contrario, visto il corpo a corpo tra Caleb Swanigan e Alex Len sotto canestro e la successiva reazione avuta da CJ McCollum; quello che alla fine ha pagato lo scotto maggiore per quanto successo. Nove minuti e 33 secondi al termine del quarto periodo: Meyers Leonard tira dall’arco e  sul rimbalzo Swanigan e Len vengono alle mani, avvinghiati in una lotta non propriamente giustificabile visto il relativo agonismo dell’incontro e che li porterà alla doppia espulsione. A finire però nell’obiettivo di chi osservava con attenzione il match è CJ McCollum, che in quel momento è in panchina e si lancia in campo non appena sale la tensione. Un viaggio di sola andata, senza che la guardia dei Blazers faccia nulla di particolarmente violento una volta messo piede sul parquet, placcato da uno dei componenti dello staff di Portland. Tanto è bastato però affinché la NBA decidesse di sospenderlo per una giornata, impedendogli dunque di scendere in campo nella gara d’esordio della regular season. Un problema in più che coach Stotts non avrebbe voluto dover affrontare. “Gioco in NBA da troppo tempo ormai per permettermi di avere un momento di appannamento del genere – ha raccontato più tardi a ESPN il diretto interessato -. Voglio soltanto chiedere scusa per aver messo i miei compagni di squadra e la mia franchigia in questa spiacevole situazione. La Western Conference è già abbastanza dura così com’è: è una cosa che non succederà più. Ho imparato la lezione. Mi assumo la totale responsabilità di quanto è successo”. I Blazers inizieranno la stagione (neanche a farlo di proposito) proprio contro i Suns: nonostante gli assenti, ne vedremo sicuramente delle belle.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche