Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Cleveland-Boston 102-99: James trascina i Cavs dopo l'infortunio di Hayward

NBA

I Cleveland Cavaliers vincono una gara segnata dal gravissimo infortunio di Gordon Hayward: è ancora una volta LeBron James a spingere i suoi con 29 punti, 16 rimbalzi e 9 assist, mentre Kyrie Irving si ferma a 22 e 10 assist fallendo la tripla del pareggio.

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

IL TABELLINO COMPLETO DEL MATCH

Cinque minuti e 15 secondi. Tanto è durata per davvero la sfida tra Cleveland Cavaliers e Boston Celtics, perché il terribile infortunio occorso a Gordon Hayward ha inevitabilmente cambiato il corso del match tra le due principali forze della Eastern Conference. Dopo un incidente come quello occorso al numero 20 – ricaduto male dopo un tentativo di alley-oop in uscita dal timeout, subendo quella che è stata diagnosticata come una frattura della tibia e della caviglia –, nulla ha davvero avuto più senso. O meglio, ne ha avuto uno totalmente diverso, e da questa partita si può se non altro dedurre che i Celtics non hanno perso l’anima battagliera che li ha contraddistinti nella scorsa stagione, recuperando anche 18 punti di svantaggio e presentandosi avanti nel punteggio negli ultimi tre minuti di gara. A quel punto è però emersa la maggiore esperienza dei Cavs, guidati da un LeBron James sontuoso nonostante la caviglia malconcia: 29 punti (12/19 dal campo), 16 rimbalzi, 9 assist, 2 stoppate e un dominio totale sulla gara quando è arrivato il momento di deciderla. Ad accompagnarlo la doppia doppia da 15+11 di Kevin Love (decisivo con la tripla del +4 a 46 secondi dalla fine, chiudendo un parziale di 7-1), i 14 punti di Derrick Rose (ma con 5/14 al tiro), gli 11 di Jae Crowder e i 10 di J.R. Smith, mentre Dwyane Wade si è fermato a 8 punti con 3/10 dal campo e 4 delle 17 palle perse di squadra. È stato comunque abbastanza per cogliere la prima vittoria della stagione nonostante la difesa sia stata letargica per larghissimi tratti del secondo tempo.

La reazione dei Celtics dopo l’incidente

I Celtics hanno cominciato la partita molto bene, presentandosi in vantaggio sul 12-9 al primo timeout della gara. Proprio alla prima azione dopo il rientro in campo però è arrivato l’incidente di Hayward, di cui i biancoverdi hanno comprensibilmente subito il contraccolpo psicologico subendo un parziale di 20-7 con cui Cleveland ha chiuso primo quarto in vantaggio di 10 lunghezze. Dopo la prima pausa lunga, la partita è continuata sugli stessi binari, con i Cavs a toccare anche il massimo vantaggio sul +18 e Boston invece che non è riuscita a trovare la serenità necessaria per giocarsela, come facilmente leggibile dal 2/16 da tre punti con cui hanno tirato nei primi 24 minuti, con i soli Jaylen Brown (12 punti con 5/11 al tiro) e Kyrie Irving (9 e 5 assist) a produrre qualcosa per l’attacco di Brad Stevens. 

Cleveland però è rientrata in maniera molto pigra nel secondo tempo e Boston ne ha approfittato per pareggiare a fine terzo quarto, con Jaylen Brown imprendibile in transizione per la letargica difesa di Cleveland (25 punti alla fine con 11/23 dal campo), Jayson Tatum a rompere il ghiaccio (14+10 all’esordio, primo rookie a riuscirci con la maglia dei Celtics dopo Larry Bird) e il cuore di Marcus Smart, impreciso al tiro (5/16) ma ovunque sul campo (12 punti, 9 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi e 2 palle perse). Kyrie Irving ha costeggiato la partita nei primi tre quarti limitandosi a fare il facilitatore (10 i suoi assist alla fine), ma nell’ultimo quarto si è acceso firmando 10 dei suoi 22 punti. Non sono bastati però, perché l’ultima tripla tentata che sarebbe valsa il pareggio non ha nemmeno preso il ferro: l’abbraccio finale con LeBron James è l’ultima immagine di un ritorno a Cleveland che magari si sarebbe immaginato diverso, ma in questo momento sono certamente le condizioni di Gordon Hayward a preoccuparlo per il proseguo della stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche