Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, torna Schröder e trascina Atlanta alla vittoria su Dallas; Clippers ko contro Memphis

NBA

La point guard tedesca degli Hawks segna 27 dei suoi 33 punti nel secondo tempo e vince il duello tutto tedesco contro la coppia Nowitzki-Kleber. Solo 2 punti per Marco Belinelli, mentre con Gallinari ancora assente i Clippers cedono anche a Memphis, trascinata dai 30 punti di Tyreke Evans

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Atlanta Hawks-Dallas Mavericks 112-107

TABELLINO

L’assenza di Dennis Schröder nella gara contro i Thunder (persa) aveva aperto le porte del quintetto a Marco Belinelli, pronto ad approfittare dell’occasione mandando a segno 27 punti. Il ritorno del tedesco in cabina di regia ad Atlanta è coinciso con il ritorno anche alla vittoria (dopo 6 sconfitte nelle ultime 7 gare disputate) e con una prestazione individuale da ricordare: Schröder ha chiuso infatti contro i Mavericks con 33 punti di cui 27 messi a segno nel secondo tempo (15 nell’ultimo quarto), che hanno dato alla squadra della Georgia (ultima nelle Eastern Conference) la vittoria contro la squadra che condivide lo stesso destino (e la stessa posizione di classifica) nella Western Conference. Sotto i 5 al termine all’intervallo, la point guard tedesca agli ordini di coach Budenholzer ha segnato i primi 7 punti di squadra in uscita dagli spogliatoi, trovando una fiducia che gli ha permesso di chiudere la seconda metà di gara con 10/14 al tiro e 4 triple a segno su 5. Per gli Hawks si tratta del nono successo in fila contro Dallas, un motivo di orgoglio in più per Schröder, vincente nel derby tutto tedesco contro il “maestro” Nowitzki (e contro un altro connazionale come Max Kleber). “Contro di lui oggi non abbiamo avuto risposte”, le parole di coach Carlisle. “Ci ha battuto con le penetrazioni, con i pick and roll, sui raddoppi. Ha giocato alla grande”, come testimoniato dal suo massimo stagionale (quinta volta con almeno 30 punti per lui in carriera, gli Hawks sono 4-1 quando accade). A dare una grossa mano al playmaker di Atlanta ci ha pensato un Ersan Ilyasova da 21 punti con 7/9 al tiro e anche 7 rimbalzi e l’ennesima solida prova di John Collins dalla panchina: i suoi 13 punti con 6/9 al tiro sono la 14^ prestazione oltre il 50% dal campo, una striscia record per un rookie in maglia Hawks. Solo due, invece, i punti di Marco Belinelli in 16 minuti dalla panchina, con 1/4 al tiro. 

Memphis Grizzlies-L.A. Clippers 115-112

TABELLINO

Memphis sembra essere in controllo a 5 minuti dalla fine, con i Clippers (nella seconda serata di un back-to-back) sotto di 16 punti, 109-93. Ma la squadra del Tennessee non ha fatto i conti con la mano torrida di Austin Rivers (secondo career-high consecutivo per lui, a quota 38 dopo i 36 della vittoria su Houston) e Lou Williams (33 alla fine per lui), che riportano di peso in partita i Clippers fino al -3 a un minuto dalla fine, sul 115-112. Un punteggio che rimane anche il risultato finale, perché negli ultimi 60 secondi si susseguono solo errori, compresa la palla persa di Williams sul possesso decisivo, che impedisce a L.A. di provare l’ultimo tiro, del possibile pareggio. Ad avere la meglio così è Memphis, che interrompe una striscia negativa di tre sconfitte ed esce vincente solo per la terza volta nelle ultime 22 gare disputate. Deve ringraziare ancora una volta la coppia Tyreke Evans-Marc Gasol: il primo segna 30 punti con 6 triple (massimo in carriera) e ci aggiunge anche 11 assist e 7 rimbalzi, mentre il centro catalano chiude con 17 punti e 15 rimbalzi, uno solo in meno dalla suo career-high. I Grizzlies sfiorano il 42% da tre punti, mandando a segno 13 triple, e scrivono 115 sul tabellone di fine gara, loro massimo stagionale, con 28 assist di squadra (su 40 canestri) contro i soli 14 dei Clippers. Per L.A. non ci sono altri giocatori in doppia cifra oltre alla coppia Rivers-Williams, e le assenze di Griffin, Gallinari, Beverley e Johnson vogliono dire oltre 56 punti di media sottratti a coach Rivers, che ovviamente risente di un roster fortemente rimaneggiato. Anche i 18 rimbalzi di DeAndre Jordan (20^ volte per lui in doppia cifra) non servono a spuntarla al FedEx Forum, anche perché il centro dei Clippers tira solo tre volte in tutta la gara.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.