Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Detroit Pistons, tegola Reggie Jackson: problema alla caviglia, fuori 6-8 settimane

NBA

Il giocatore dei Detroit Pistons è uscito claudicante dal campo durante la sfida contro Indiana; gli esami delle ultime ore hanno confermato: distorsione di terzo grado alla caviglia destra, almeno un mese e mezzo di stop

L’inizio di stagione dei Detroit Pistons aveva fatto ben sperare i tifosi del Michigan. Vittorie, un roster più lungo e competitivo del previsto e un insperato primo posto della Eastern Conference dopo tre settimane, approfittando dei problemi e delle partenze claudicanti delle big. Poi però sono arrivati prima i Celtics in gran carriera, seguiti via via da Cavaliers e Raptors. Ai piedi del podio restano comunque i ragazzi di coach Van Gundy, chiamati adesso a un’ulteriore prova di maturità: dimostrare di essere all’altezza del ruolo da squadra da playoff nonostante l’assenza di Reggie Jackson. La brutta notizia infatti è proprio quella: uscito a metà terzo quarto per un problema alla caviglia, non solo non è più ritornato sul parquet nella sfida contro i Pacers, ma sarà costretto a restare lontano dal campo molto probabilmente fino alla pausa per l’All-Star Game. Il 27enne nativo di Pordenone che stava viaggiando con 14.6 punti e 5.5 assist di media ci metterà un bel po’ a recuperare dal grosso problema alla caviglia destra: una distorsione di terzo grado che richiede tanto lavoro e fisioterapia per rimettere a posto l’articolazione. Non una novità per l’ex giocatore dei Thunder, che la scorsa stagione ha saltato 30 gare a causa degli infortuni (soprattutto al ginocchio). Al suo posto verrà promosso Ish Smith in quintetto, pedina fondamentale per i Pistons a gara in corso. Un condensato di punti in pochi minuti dall’ottima resa che i vari Kennard, Tolliver, Johnson e Galloway non dovranno far rimpiangere a gara in corso. "È stato incredibile", aveva commentato coach Van Gundy al termine del match vinto contro Indiana, sotolineando quanto avessero pesato i 13 assist a fronte di una sola palla persa distribuiti in 21 minuti di gioco. La mente dell'attacco dei Pistons, di cui Detroit dovrà dimostrare di poter fare a meno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport