Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, rottura ai legamenti del ginocchio sinistro: stagione finita per Kristaps Porzingis

NBA

L’infortunio è occorso dopo tre minuti del secondo quarto: nel ricadere dopo una schiacciata, Porzingis mette il proprio piede su quello di Antetokounmpo e crolla a terra. Ma è il ginocchio ad avere la peggio.

La peggior notizia che i tifosi newyorchesi (e non solo) speravamo di non dover mai sentire: Kristaps Porzingis — il miglior marcatore dei Knicks e il primo stoppatore NBA — ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro in seguito a una giocata conclusa con una schiacciata su Giannis Antetokounmpo nel corso del secondo quarto della gara contro Milwaukee. Nell’atterrare dal salto, il lèttone n°6 dei Knicks ha messo il piede su quello del greco n°34 dei Bucks, e una volta caduto a terra si è subito tenuto in maniera preoccupante il ginocchio sinistro. Il timore di tutti si è presto tramutato in certezza: Porzingis è stato accompagnato a braccia verso gli spogliatoi dopo essere rimasto a terra qualche minuto. La risonanza magnetica effettuata sul ginocchio sinistro del giocatore non ha fatto che confermare la sospetta diagnosi: rottura del legamento e stagione finita. Per Porzingis, un battito di ciglia sotto i 23 punti di media, ma anche 6.7 rimbalzi e 2.4 stoppate a sera, è l’ennesimo infortunio — stavolta il più grave — di una carriera che lo ha già visto saltare 33 partite in due anni e mezzo con la maglia dei Knicks, 7 nella stagione in corso e 26 nelle prime due annate, suscitando qualche dubbio sulla resistenza di un corpo particolare come quello del lungo bluarancio (220 centimetri per 109 chili).

Un duro colpo alle speranze di New York

Per New York — che aveva iniziato la serata con 4 gare di svantaggio sull’ottavo a posto a Est, ancora potenzialmente in corsa per una possibile qualificazione ai playoff — l’infortunio subìto dalla propria stella è ovviamente un bruttissimo colpo per le residue speranze di recitare da protagonista nella seconda parte di stagione. Sia il presidente che il GM bluarancio, Steve Mills e Steve Perry, erano presenti all’incontro e sono stati visti lasciare immediatamente il loro posto in tribuna per dirigersi immediatamente in spogliatoio, a sincerarsi sulle condizioni della loro superstar. Per apprendere, sfortunatamente, la peggiore delle notizie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche