Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, D'Antoni in vista dei playoff: "Non dobbiamo riposare, perdiamo ritmo"

NBA

L'allenatore dei Rockets, insoddisfatto dalla sfida persa contro gli Spurs, ha chiesto ai suoi di ritornare in campo già dalla prossima. Tirare il fiato prima della post-season non sempre è la scelta migliore: "Riposare e perdere non è la formula giusta"

Tutti in NBA sono in ansia per i playoff ormai alle porte, a causa di una condizione fisica da affinare e per degli impegni che diventeranno via via sempre più incalzanti e continui da fine aprile. I Rockets, già saldamente al comando della Western Conference, hanno iniziato nelle ultime partite a far ruotare i giocatori con maggiore profondità, concedendo a James Harden e Chris Paul un paio di turni di riposo di cui non potranno più beneficiare tra due settimane. Dopo il ko contro San Antonio (e le difficoltà nelle partite vinte a fatica in precedenza), coach D’Antoni ha fatto sapere che nei prossimi giorni cambieranno le priorità dei texani, andando controcorrente: “Non siamo stati scaltri a sufficienza, non lo siamo stati nelle ultime tre o quattro partite. Non è questione di uno o due giorni ed è dovuto al fatto che stiamo tenendo a riposo dei ragazzi. Tutti quanti vogliono tirare il fiato e riposare, riposare, riposare. Bene, adesso invece gli toccherà giocare. Altrimenti rischiamo di mettere a repentaglio il vantaggio di giocare in casa contro chiunque, un obiettivo che abbiamo inseguito per quasi 80 partite. Tutti dovranno giocare queste gare, torneremo quelli di prima”. Cocente la delusione per un ko frutto della peggior prestazione a livello offensivo della stagione: soltanto 83 punti realizzati (il minimo quest’anno), con la peggiore percentuale al tiro (33.8%) e il minor numero di assist (12) e triple a segno (7). I Rockets contro San Antonio non sembravano loro, con Chris Paul seduto in panchina, alla quinta gara saltata nelle ultime sei. “Stiamo esagerando in quanto a prudenza”, sottolinea D’Antoni, lasciando intendere che CP3 contro Washington tornerà sul parquet. Niente più riposo anche per Harden, Capela e Gordon, che nell’ultima settimana avevano ridotto il loro minutaggio, restando a guardare i compagni in almeno un’occasione negli ultimi sette giorni. “Abbiamo passeggiato in questa ultima manciata di partite”, ha confermato Harden, nel pieno del peggior periodo della sua stagione al tiro da 37/99 dal campo e soltanto 6/40 dall’arco nelle ultime gare. “È tempo di riprendere a marciare, di scaldare il motore”. Concetto poi ribadito da D’Antoni: “Lasciare a riposo alcuni ragazzi e giocare male non è la formula giusta per arrivare pronti ai playoff. Questo non va bene, si sono riposati abbastanza”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche