13 aprile 2018

NBA, anche Charlotte cambia coach, licenziato Steve Clifford

print-icon

Dopo Hornacek e Vogel, anche l'allenatore degli Hornets è stato sollevato dai suoi impegni. Il nuovo GM Mitch Kupchak cercherà ora una nuova guida per il rinnovato corso di Charlotte dopo due assenze consecutive dai playoff

Non ci ha messo poi molto il nuovo General Manager Mitch Kupchak per lasciare un segno sugli Charlotte Hornets: l’allenatore Steve Clifford è stato sollevato dal suo incarico, il terzo head coach licenziato dopo Jeff Hornacek e Frank Vogel. Il 56enne Clifford lascia la panchina dopo cinque stagioni in cui ha avuto un record di 196 vittorie e 214 sconfitte con due partecipazioni ai playoff nei suoi primi tre anni alla guida della squadra, mancando però la post-season nelle ultime due stagioni – tra cui quest’ultima conclusa con un record di 36-46. Nel corso dell’ultima difficile regular season l’allenatore, il cui contratto era in scadenza nel 2019, ha anche dovuto lasciare la squadra per diverse settimane dopo che le sue condizioni di salute – emicranie e insonnia – erano peggiorate al punto da impedirgli di continuare ad allenare. Il suo impatto sulla squadra, e in particolare sulla crescita di Kemba Walker che ha sempre avuto grandi elogi per lui, dovrebbe permettergli di avere un’altra chance in NBA, magari già da questa stagione in cui tante squadre – oltre a Orlando e New York anche Phoenix, Milwaukee e Memphis dovrebbero cambiare allenatore – sono alla ricerca di una nuova guida tecnica. Da oggi a queste si aggiunge anche Charlotte, il cui proprietario Michael Jordan ha lasciato carta bianca a Mitch Kupchak per invertire il trend negativo delle ultime stagioni: dalla scelta del nuovo allenatore passa molto del nuovo corso degli Hornets.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi