Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Igor Kokoskov è il nuovo allenatore dei Phoenix Suns, il primo europeo di sempre

NBA
Igor Kokosko, 46 anni, è stato assistente allenatore per Clippers, Pistons, Suns, Cavaliers, Magic e Jazz (foto Getty)
kokoskov

I Phoenix Suns hanno deciso di affidare la panchina a Igor Kokoskov, assistente allenatore in NBA da 18 anni attualmente agli Utah Jazz. Il 46enne serbo ha vinto Eurobasket 2017 alla guida della nazionale slovena di Goran Dragic e Luka Doncic, e chissà che non si possa ricongiungere con la stella del Real Madrid già dal prossimo anno

E così, in una notte di inizio maggio, si è fatta la storia della NBA: Igor Kokoskov, assistente allenatore degli Utah Jazz, diventerà il primo capo allenatore di sempre a essere nato e cresciuto al di fuori degli Stati Uniti. Il coach serbo — ma cittadino USA dal 2010 — ha trovato un accordo per un contratto triennale con Phoenix, come riportato da ESPN, e comincerà a occuparsi della crescita dei giovani Suns non appena sarà finita la stagione dei Jazz, ancora impegnati nella serie di playoff con gli Houston Rockets. Il 46enne Kokoskov è una figura molto rispettata nei circoli NBA nei quali ha lavorato negli ultimi 18 anni, tra cui cinque proprio a Phoenix dal 2008 al 2013. Il suo più grande risultato in carriera, però, è arrivato quando nella scorsa estate è riuscito a guidare la nazionale slovena di Goran Dragic e Luka Doncic al primo oro europeo nella storia della federazione. E chissà che in Arizona non possa riformarsi proprio la combinazione con Doncic, uno dei principali candidati alla prima scelta assoluta a cui i Phoenix Suns possono ragionevolmente pensare di arrivare, avendo il 25% di possibilità di vincere la prossima Lottery e il 64.2% di pescare in top-3, più di chiunque altro. In attesa di scoprire se la Dea Bendata consegnerà loro la stellina del Real Madrid, il compito di Kokoskov sarà quello di guidare la crescita dei giovani già presenti a roster, a partire da quel Devin Booker che sotto la sua cura dovrà fare un salto di qualità per avvicinarsi al rango di All-Star. I risultati raggiunti nello sviluppo dei giocatori a Utah — compito per il quale tanto Snyder quanto il GM Dennis Lindsey gli hanno sempre riconosciuto grandi meriti — dovrebbe essere un segnale incoraggiante per i tifosi dei Suns, che si attendono decisi passi in avanti anche dai vari Marquese Chriss, Dragan Bender e Josh Jackson per invertire la rotta di una stagione chiusa con sole 21 vittorie e 61 sconfitte.

Chi è Igor Kokoskov

Kokoskov era già stato il primo assistente allenatore europeo della storia della NBA, cominciando con gli L.A. Clippers nel lontano 2000 dopo aver lavorato con Quin Snyder all’università di Missouri per un anno a seguito dell’inizio della carriera in patria. Successivamente ha vinto da assistente il titolo NBA del 2004 sulla panchina dei Detroit Pistons di Larry Brown rimanendo in Michigan per cinque stagioni e, dopo la già citata parentesi a Phoenix è passato per una stagione a Cleveland nel 2013-14 e per un anno a Orlando, prima di tornare a lavorare con Snyder a Salt Lake City. In area FIBA, invece, è stato vice-allenatore per la nazionale della sua madrepatria dal 2004 al 2005, guidando poi la nazionale georgiana dal 2008 al 2015 e infine alla guida della Slovenia per il biennio 2016-2017, lasciando la panchina dopo l’oro di Eurobasket 2017 in cui la sua squadra ha giocato nettamente la miglior pallacanestro della competizione, vincendola meritatamente. La vittoria in Turchia ha portato i due principali protagonisti di quella cavalcata, Goran Dragic e Luka Doncic, a congratularsi con il coach sui loro profili social.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche