11 giugno 2018

NBA, Ettore Messina è uno dei due finalisti per la panchina dei Toronto Raptors

print-icon

Dopo settimane di colloqui con diversi allenatori, Toronto ha fatto sapere che sono rimaste soltanto due candidature sul tavolo: quella di Ettore Messina e in alternativa l’assistente dei canadesi Nick Nurse. Nei prossimi giorni i Raptors comunicheranno la loro scelta

I Toronto Raptors ancora non hanno deciso chi sarà il prossimo allenatore della franchigia canadese. Un bel grattacapo tenendo conto delle scadenze a brevissimo termine a cui dover far fronte: il Draft del prossimo 21 giugno e una free agency nella quale cercare di migliore un gruppo che ha già dimostrato di meritare i vertici della NBA. Risultati da record che soltanto lo spauracchio LeBron James ha messo in secondo piano, facendo saltare i piani dei Raptors per l’ennesima volta e costringendo Toronto a dire addio a Dwane Casey e ripartire con un nuovo progetto tecnico. Nelle ultime settimane si sono avvicendati una decina di allenatori in Canada, proponendo le loro candidature e non riuscendo sempre a convincere la dirigenza e in particolare il GM Masai Ujiri. Chi invece ha fatto centro è stato Ettore Messina; uno dei due finalisti rimasti in corsa assieme a Nick Nurse, assistente allenatore dei canadesi dal 2013 e nome forte che nei giorni scorsi sembrava a un passo dalla firma. Secondo le indiscrezioni di TSN invece, Nurse garantirebbe la giusta continuità con il passato, evitando quindi un processo di cambiamento più radicale difficile da portare avanti in tempi così stretti. La posizione raggiunta in fondo soddisfa già Toronto, una delle migliori squadre della Eastern Conference, che può vantare un seguito e un indotto secondo a pochissimi altri. Questo però vorrebbe dire aver sacrificato coach Casey senza ottenere l’effetto sperato, senza dare una sferzata e un cambio di rotta. Chi invece potrebbe dare questo cambio di marcia è proprio Messina, richiamato dai Raptors per un secondo colloquio nelle scorse ore e unica reale alternativa a Nurse. L’allenatore italiano, ormai da anni accostato più e più volte al ruolo di head coach, ha fatto una splendida impressione al GM Ujiri, che ha già dimostrato in passato in carriera di non avere paura di mettere in discussione la gestione del roster, né di sacrificare pedine importanti pur di invertire la tendenza. Si raffredda invece la pista che portava a Sarunas Jasikevicius, che così bene ha fatto con lo Zalgiris in Eurolega in questa stagione e nome nuovo venuto fuori nei giorni scorsi. Nelle prossime ore invece dovrebbe venire fuori il nome definitivo: Messina o Nurse, tertium non datur.

La stoccata di D'Antoni: "Fare il capo-allenatore non è facile"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi