Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Draft 2018: la notte delle stelle del futuro, in diretta dall'1 su Sky Sport

NBA

Phoenix, Sacramento, Atlanta e poi via via tutte le altre: le squadre NBA "scelgono" il loro futuro, provando a puntare sui migliori talenti in giro per il mondo. Una chiamata che potrebbe cambiare a lungo i destini delle franchigie

Una volta conclusa la stagione di basket giocato con l'ultimo atto delle Finals, è già tempo di pensare al futuro: l'appuntamento con il Draft è fissato per questa notte a partire dall'1 su Sky Sport 2 (in replica alle 13.30 sempre su Sky Sport 2 e alle 22 su Sky Sport 3 con il commento in italiano di Francesco Bonfardeci e Dario Vismara). L'attesa e l'attenzione è tutta puntata sui tantissimi talenti di domani che verranno selezionati dalle 30 squadre NBA. Le settimane di avvicinamento al Draft che ci siamo appena lasciati alle spalle, poi, sono quelle più calde tanto per gli addetti ai lavori quanto per gli appassionati, che controllano spasmodicamente i "Mock Draft" dei siti specializzati per sapere che mosse faranno le loro squadre (anche noi abbiamo pubblicato le previsioni fatte da diversi siti grazie ai quali potrete farvi un'idea di quali sono i giocatori su cui le franchigie si stanno orientando per il primo giro). L'unica cosa su cui tutti sono concordi è che Deandre Ayton sarà la prima scelta assoluta: il centro di Arizona ha concluso il suo allenamento privato con i Phoenix Suns dicendo di sapere che sarà chiamato per primo - tanto da non condurre un workout con nessun altra squadra. Una dichiarazione che non è piaciuta particolarmente a Marvin Bagley III, il quale ha fatto sapere di averla trovata "irrispettosa": tre siti su cinque lo indicano come la seconda scelta dei Sacramento Kings, anche se The Athletic e The Ringer vedono Luka Doncic al suo posto. Abbastanza fluide anche le posizioni che vanno dalla 4 alla 8: l'unico che ha qualche chance di salire in top-3 è Jaren Jackson Jr., che potrebbe fare al caso degli Atlanta Hawks, ma dopo di lui i vari Mohamed BambaMichael Porter Jr.Trae Young e Wendell Carter Jr. sono tutti messi in posizioni diverse. Tra Carter Jr. e il successivo gruppo di giocatori sembra esserci un discreto divario, con i vari Mikal e Miles BridgesCollin SextonLonnie Walker IV e Kevin Knox tutti messi nelle posizioni tra la 9 e la 14, chiusa dal playmaker Shai Gilgeous-Alexander. Nomi in alcuni casi già sentiti, in altri del tutto nuovi, con i quali da questa notte inizieremo a prendere confidenza. Il primo a pronunciarli sarà Adam Silver, al resto poi penseranno il loro talento e la voglia di fare la differenza nella lega più importante del mondo del basket. Dove sperano di entrare già dalle prossime ore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche