Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, "Mo Bamba più forte di me?", Giannis Antetokounmpo non ci sta!

NBA

In un Instagram Live con i suoi tifosi, una domanda sul potenziale del nuovo rookie di Orlando scatena l'ala dei Bucks: "Chi diavolo è questo Mo?". E su un possibile paragone tra i due "The Greek Freak" proprio non ci sente

Non è sorprendente che i paragoni fossero arrivati: per provare a spiegare il talento, fisico e atletico, del prodotto di Texas Mo Bamba, scelto all’ultimo Draft da Orlando con la sesta chiamata assoluta, è stato spesso fatto il nome di Giannis Antetokounmpo, come quello di un giocatore a cui il futuro rookie dei Magic potrebbe assomigliare. Le similitudini ci sono, è innegabile: per la struttura longilinea dei due (vicino ai 2.13 la superstar dei Bucks, 2.15 l’ex Longhorn) e per la loro incredibile apertura di braccia (quella di Bamba la più ampia di tutti i prospetti dell’ultimo Draft, vicina ai 240 centimetri). Poi ovviamente ci sono le origini africane che accomunano entrambi, nigeriane per il n°34 di Milwaukee, mentre i genitori di Bamba arrivano entrambi dalla Costa d’Avorio e i suoi nonni dal Mali. Così, durante un recente Instagram Live che l’ala dei Bucks ha accettato di fare con i suoi tifosi, rispondendo a tutte le domande in presa diretta, un tifoso – chissà se di Milwaukee o magari proprio di Orlando – ha chiesto ad Antetokounmpo: “Pensi che Mo sia più forte di te?”. “The Greek Freak” legge la domanda ad alta voce, e la sua prima reazione è quella di rivolgersi a un’amica/assistente al suo fianco e chiedergli: “Chi diavolo è questo Mo?”. Informato che potrebbe trattarsi della matricola dei Magic, la sua reazione è bellissima: “Davvero intende… oh, no! È un bravo ragazzo, un buon giocatore, ma dannazione no, nessuno lavora duro come lavoro io”. Poi anche dalle domande che continuano a piovere sul suo smartphone Antetokounmpo riceve la conferma che si tratti del prodotto di Texas, e allora il greco ribadisce il suo pensiero: “Mo Bamba è un ragazzo intelligente, buon giocatore, diventerà molto forte e si inserirà perfettamente nel contesto di Orlando”, dice, quasi più per rimediare alla figuraccia fatta in precedenza che per reale convinzione. Tanto è vero che poi è lo stesso All-Star di Milwaukee a utilizzare un’altra piattaforma social, Twitter, per tornare sull’incidente diplomatico: “Voglio solo chiarire le cose perché mi piace continuare a condividere con i miei tifosi momenti di divertimento…”, scrive. “Mo Bamba è un gran giocatore e Orlando ha messo sotto contratto un talento eccezionale! Gli auguro grande fortuna per il suo futuro in questa lega piena di talento!”, messaggio seguito dall’hashtag #StayFreaky, che gioca sul suo soprannome “The Greek Freak”. Non resta che attendere la stesura del calendario NBA 2018-19 e controllare la data della prima sfida tra Bucks e Magic: Antetokounmpo sfiderà per la prima volta sul campo Mo Bamba e potrà dimostrare a tutti che il giovane talento di Orlando non è meglio di lui. Hell, no!

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche