13 luglio 2018

Mercato NBA, Isaiah Thomas trova casa: contratto di un anno con i Denver Nuggets

print-icon

La guardia ha finalmente trovato una nuova squadra: il prossimo anno giocherà con i Denver Nuggets, con i quali ha firmato un contratto di un anno a 2 milioni di dollari. È la sua quarta franchigia nel giro di un anno dopo essere stato scambiato da Boston a Cleveland e infine ai Los Angeles Lakers

TUTTE LE FIRME DEL MERCATO - I FREE AGENT ANCORA SENZA CONTRATTO

PREZZI ALLE STELLE PER VEDERE LA PRIMA DI LEBRON A L.A.

Come possono cambiare in fretta le cose nella NBA: se Isaiah Thomas si fosse presentato sul mercato dei free agent un anno fa, probabilmente sarebbe riuscito a strappare un contratto multimilionario e per più stagioni anche al netto del grave infortunio all’anca che ha messo fine alla sua storia con i Boston Celtics. Oggi, invece, dopo un’annata che definire difficile sarebbe eufemistico, si è dovuto accontentare di un contratto di un solo anno a due milioni di dollari, il minimo salariale per giocatori con la sua esperienza nella lega. La squadra che ha voluto puntare su di lui sono i Denver Nuggets, che secondo quanto scritto da ESPN lo hanno corteggiato negli ultimi giorni a Las Vegas per spiegargli quale ruolo avrà nella rotazione di una squadra che punta decisamente ai playoff. A favore di questa scelta c’è il fatto che Thomas conosce già coach Mike Malone, avendolo avuto ai tempi dei Sacramento Kings nel 2013-14 dove è cominciata la sua scalata alla NBA. A Denver non avrà il posto da titolare che probabilmente sperava, ma se non altro gli verrà data la possibilità di avere un ruolo importante uscendo dalla panchina e di avere il pallone tra le mani per creare per se stesso e per gli altri, oltre che ristabilirsi completamente dal punto di vista fisico dopo le sole 32 partite disputate lo scorso anno tra Cleveland e Los Angeles. Thomas infatti si è dovuto sottoporre nello scorso aprile ad un’altra procedura di pulizia all’anca destra che lo ha tormentato nell’ultimo anno e questo nuovo intervento ha raffreddato ulteriormente l’interesse nei suoi confronti, portandolo ad accettare un contratto ben al di sotto delle sue attese. Per i Nuggets però – che nella notte hanno anche completato una trade per alleggerire il monte salari, spedendo Kenneth Faried, Darrell Arthur, una prima scelta e una seconda a Brooklyn – si tratta di una scommessa a basso rischio: se andrà bene, avranno un ulteriore fonte di gioco offensiva all’interno di un attacco già eccellente di suo (sesti nella scorsa stagione con 109.2 di rating offensivo); se invece le limitazioni tecniche, fisiche e caratteriali di Thomas lo rendessero incapace di tenere il campo – specialmente dal punto di vista difensivo dove i Nuggets hanno già dei bei problemi avendo la quint’ultima peggior difesa – potranno metterlo in panchina senza troppi problemi. Un matrimonio a termine che viene incontro a entrambi, insomma.

Dwyane Wade lo carica su Twitter: "Fagli rimangiare tutto"

Sui social network è immediatamente scattata la corsa al complimento per Thomas, che rimane uno dei giocatori più apprezzati dai suoi colleghi per quello che è in grado di fare nonostante le misure suggeriscano il contrario. Il più attivo di tutti è stato Dwyane Wade, suo ex compagno nella scorsa stagione ai Cleveland Cavaliers seppur per pochi mesi: "Non. Vedo. L'ora." ha scritto su Twitter. "@IsaiahThomas vai e fai quello che hai fatto per tutta la vita e fai rimangiare loro tutto quello che hanno detto. Non possono misurare il tuo cuore!". IT ha preso e accettato, rispondendo solo "Sai già che ora è, OG! Stagione da killer", promettendo di tornare ai suoi vecchi livelli come fatto anche nelle sue Instagram Stories appena dopo l'annuncio della firma e ricordando a tutti che cosa è in grado di fare.

Tutti i video di NBA

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi