Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, i Dallas Mavericks mettono Dennis Smith Jr. sul mercato

NBA

Secondo quanto scritto da ESPN, la franchigia texana avrebbe deciso di cedere la point guard al secondo anno. Alla base della scelta la bocciatura di coach Rick Carlisle e l'incompatibilità tecnica con Luka Doncic, ormai unico punto di riferimento della franchigia. Le più interessate sono Phoenix e Orlando

LUKA DONCIC PASSA L'ESAME DEI CAMPIONI: "È UN ALL-STAR"

NBA LONDON GAME 2019, LA PARTITA IN STREAMING SU SKYSPORT.IT

Mancano poco più di tre settimane alla deadline del mercato NBA, ma qualcosa ha già cominciato a muoversi. Da qui al prossimo 7 di febbraio uno dei nomi più caldi sarà quello di Dennis Smith Jr., messo ormai ufficialmente sul mercato dai Dallas Mavericks. Secondo quanto rivelato da ESPN, i texani starebbero intensificando le trattative per cedere la loro point guard al secondo anno, con almeno due squadre – Phoenix e Orlando – interessate a prenderlo. A queste potrebbero aggiungersi anche altre candidate (Detroit? New York? Minnesota?) specialmente tra quelle che sono fuori dai playoff o vogliono rientrarci. Ma i Mavericks, secondo quanto scritto, vorrebbero inserire nella trattativa anche il contratto di Wes Matthews, in scadenza a fine anno per 18.6 milioni di dollari in modo da ricevere uno o più giocatori di impatto (i contratti di Matthews e Smith ammontano a 22.4 milioni). Alla base della decisione di cedere Smith ci sarebbero due prese di coscienza: la prima è che Rick Carlisle ha ormai rinunciato a trovare un terreno comune con la sua point guard, frustrato dalle scarse capacità decisionali del giovane sophomore; la seconda è che la convivenza tecnica con Luka Doncic non ha dato i risultati sperati. Per quanto i due si stiano trovando bene fuori dal campo (vivono anche nello stesso complesso residenziale a Dallas), nei 687 minuti disputati insieme in questa stagione hanno avuto un rendimento offensivo di 100.9 punti su 100 possessi, l’equivalente del peggior attacco della NBA, quello dei Chicago Bulls. I numeri cambiano decisamente quando Doncic scende in campo con Jalen Brunson (106.9 in 328 minuti) o J.J. Barea (112.6 in 232 minuti, anche se il portoricano ha già chiuso la sua stagione), il che ha portato i Mavs a mettere Smith sul mercato. Nelle ultime tre partite la point guard da NC State è rimasta fuori per un misterioso “dolore alla schiena”, motivazione che appare tanto come una scusa in attesa che si trovi la quadra giusta per una trade. Una cosa però è certa: chiunque arriverà dallo scambio, dovrà essere in grado di integrarsi con Luka Doncic, la vera e ormai unica stella riconosciuta nel roster dei Mavericks.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.