Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Il debutto di Cousins su Sky Sport: "Siamo i più odiati di tutti gli sport"

NBA

È tutto pronto per il rientro in campo di DeMarcus Cousins, che stanotte debutterà con la maglia dei Golden State Warriors contro i Clippers (in crisi) di Danilo Gallinari. "Attaccherò fin dall'inizio, come mi ha consigliato Dominique Wilkins", la  promessa di "Boogie"

CLIPPERS-WARRIORS IN DIRETTA SU SKY SPORT NBA ALLE 4.30 (REPLICHE DOMENICA)

Nel grande racconto della stagione NBA, c’è ancora un personaggio che non è sceso in campo – ma potrebbe essere il più atteso in assoluto. Finalmente è arrivato il giorno dell'attesissimo debutto con la maglia dei Golden State Warriors di DeMarcus Cousins, che ieri è tornato a parlare per la prima volta in un’intervista esclusiva con ESPN in cui, come sempre, non ha trattenuto i suoi pensieri. Parlando dell’accoglienza che ha ricevuto quando ha deciso di firmare con la squadra della Baia, Cousins ha regalato il titolo alla sua intervista: "Non mi interessa di quello che si dice o si scrive: tutti diranno quello che hanno voglia di dire e ognuno avrà le sue opinioni. Siamo la squadra più odiata in tutti gli sport". La più odiata in assoluto, più dei Dallas Cowboys o dei New York Yankees? "Beh, siamo in buona compagnia, ma io dico comunque Warriors. Si sa che Kevin Durant è odiato. Si sa che io sono odiato. Si sa che Draymond Green è odiato. L’unico che piace alla gente probabilmente è Steph [Curry]. E potrebbe finire per essere odiato pure lui. Ma vada come vada, non possiamo davvero preoccuparcene".

Il consiglio di Dominique Wilkins e la promessa di Boogie

Cousins ha filmato la sua riabilitazione per un documentario che uscirà su Showtime nel prossimo futuro, mostrando al mondo quello che lui stesso ha definito come l’anno più difficile della sua vita. Per superarlo si è affidato ai consigli di giocatori del passato che hanno subito il suo stesso infortunio tra cui Kobe Bryant, ma quello che più lo ha sostenuto è una vecchia conoscenza anche dei parquet italiani: Dominique Wilkins. "Mi ha continuato a ripetere semplicemente di attaccare: una volta che capisci di essere guarito, smetti di pensarci e vai avanti". Avanti è la parola chiave del futuro di Cousins, nel senso che non ha intenzione di pensare a nient’altro che non sia quello che lo attende: "Chi mi conosce sa che sono molto testardo. Non mi piace avere torto. Ora sono tornato e non mi guardo indietro: vado sempre avanti. Lascerò tutto quello che ho in campo ogni sera. E conto di tornare al posto che mi spetta. Anzi, mi aspetto di essere un giocatore ancora migliore di quello che ero, più completo".

Klay Thompson: "Con le nostre spaziature sarà un mostro"

Una prospettiva spaventosa per il resto della lega, con i Golden State Warriors che aggiungono un’ulteriore freccia alla loro faretra già piena. "Non vediamo l’ora di averlo con noi - ha dichiarato uno dei quattro All-Star nel roster dei campioni in carica, Klay Thompson - perché aggiunge una dimensione del tutto nuova alla nostra squadra. Ci dà quella presenza in post basso che non abbiamo da un po’: possiamo scaricare su di lui e poi giocargli attorno. Con le spaziature che crea questa squadra, sarà un mostro". Questo è lo scenario ideale per Golden State, ma bisogna anche considerare il rovescio della medaglia di un giocatore comunque vulcanico che non ha mai ricoperto un ruolo di contorno nella sua carriera in NBA, giocando sempre da stella assoluta ai Sacramento Kings o comunque da co-stella di Anthony Davis a New Orleans. Difficilmente poi un giocatore è tornato a essere lo stesso che era prima di un infortunio grave come la rottura del tendine d’Achille, specialmente per uno delle dimensioni fisiche di Cousins. Oltre a tutto questo, poi, a fine anno il suo contratto è in scadenza e ci sono grosse possibilità che questa sia una convivenza di un solo anno, con il lungo che dovrà dimostrare di essere del tutto guarito per rendersi appetibile sul mercato dei free agent (e quindi pensare alle sue cifre, più che fare il bene della squadra). Tutte questioni aperte che verranno affrontate a partire da stanotte, quando finalmente "Boogie" debutterà sul campo degli L.A. Clippers. Conviene prendere i popcorn e godersi lo spettacolo. Ovviamente sugli schermi di Sky Sport.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.