Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Milwaukee-Indiana 117-98: troppi Antetokounmpo e Middleton, i Bucks tornano a vincere

NBA

Dopo due sconfitte consecutive, la miglior squadra della NBA torna al successo grazie ai 56 punti della coppia Antetokounmpo-Middleton. Agli Indiana Pacers non bastano i 22 di Myles Turner e ora devono proteggersi dalle rimonte di Philadelphia e Boston

SUPER DUELLO WESTBROOK-LILLARD ALL'OT

VIDEO. GLI HIGHLIGHTS DELLA NOTTE

Se il peggior momento della tua regular season sono due sconfitte consecutive, allora stai avendo una grande regular season. E i Milwaukee Bucks di sicuro corrispondono a questo profilo, tornando al successo in maniera convincente dopo le uniche due sconfitte in fila della stagione a Salt Lake City e Phoenix. A guidare la truppa contro gli Indiana Pacers è stato come Giannis Antetokounmpo, che ha incanalato la frustrazione per un fallo tecnico in un parziale di 13-0 nel terzo quarto che ha spostato l’inerzia del match dalla parte dei padroni di casa. Nell’ultima frazione ne è arrivato poi un altro da 12-0 per chiudere del tutto i giochi, regalando ai Bucks la vittoria numero 49 in stagione per mantenersi al primo posto nella Eastern Conference. Merito della solita coppia formata da Antetokounmpo (29 punti, 12 rimbalzi e 5 assist pur con 6 palle perse) e Khris Middleton (27 punti con 4/7 da tre), elogiati anche dall’allenatore avversario Nate McMillan: “Troppo Antetokounmpo e troppo Middleton: quando attaccano il canestro e segnano da tre, diventano difficili da difendere. Stasera non hanno fatto nient’altro che andare al ferro e segnare dall’arco”. Insieme a loro ci sono anche i 13 punti di Brook Lopez e i 12 di Eric Bledsoe, mentre Pau Gasol ha esordito davanti al pubblico di casa giocando 11 minuti e chiudendo con 1 punti e 5 rimbalzi. Per i Pacers ci sono 22 punti per Myles Turner e 17 per Bojan Bogdanovic insieme ad altri tre giocatori in doppia cifra, pur continuando a fare i conti con le assenze dei loro due migliori giocatori in Victor Oladipo e Domantas Sabonis. Indiana deve ora guardarsi le spalle dalle rimonte di Philadelphia e Boston, distanti rispettivamente mezza gara e due partite per il terzo posto nella Eastern Conference.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.