Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 marzo 2019

NBA: De'Aaron Fox guida i Kings, Sacramento vince a New York e insegue gli Spurs

print-icon

Il n°5 dei Kings segna 12 punti negli ultimi sei minuti di gara, regalando ai californiani un successo che tiene vive in parte le speranze playoff: l'ottavo posto occupato da San Antonio resta a tre partite e mezza di distanza, ma Sacramento non ha intenzione di mollare

IL TABELLINO DEL MATCH

I LAKERS CADONO A PEZZI: BALL E INGRAM FUORI PER TUTTA LA STAGIONE

Ai New York Knicks non basta un’ottima partenza e soprattutto un prepotente ritorno in partita nell’ultimo quarto per regalare al sempre numeroso pubblico del Madison Square Garden un sorriso in più in una stagione costellata di sconfitte. Sacramento ha chiaramente più ambizioni, più energia e soprattutto un talento come De’Aaron Fox a prendere in mano le operazioni nel momento di maggiore difficoltà, abile a ricacciare indietro i Knicks quando più sembrava essercene bisogno. New York infatti fa la parte del leone nel primo quarto d’ora, mentre i Kings fanno la conoscenza dei ferri dell’arena più famosa del mondo. Il pallone non entra mai e i padroni di casa volano in doppia cifra di vantaggio, con Dennis Smith Jr. autore di 11 punti già a fine primo quarto. Sacramento ci mette 20 minuti a riprendersi la testa della gara e non riesce mai a strappare, ad allungare come vorrebbe per mettere al sicuro il successo. A Buddy Hield servono 22 tiri per racimolare 19 punti, in doppia cifra tra i giocatori del quintetto assieme agli 11 di Harrison Barnes. L’unico a suo agio resta Fox, che continua a giocare al proprio ritmo una partita da 30 punti, otto rimbalzi con 11/17 al tiro e un eloquente +19 di plus/minus. È lui a dare l’accelerazione definitiva quando New York piazza il 21-7 di parziale a inizio quarto periodo: il protagonista è John Jenkins che nei suoi primi quattro minuti sul parquet tocca letteralmente tre volte il pallone e firma nove punti. I Knicks ci credono, il pubblico torna in partita, ma la speranza dura il poco. Il tempo di un paio di scorribande dal palleggio del giocatore più forte sul parquet e la gara torna saldamente in mano dei Kings, che avevano disperato bisogno di una vittoria per continuare a sperare in un ormai improbabile accesso ai playoff. San Antonio resta tre partite e mezza più avanti in classifica e l’ultimo treno per la post-season sembra già essere passato. Per continuare a divertirci guardando i Kings, basta non dirlo a Fox. Lui continuerà sicuramente ad andare al massimo anche nel prossimo mese.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi