Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, futuro Lakers, Byron Scott non ha dubbi: “Luke Walton sarà licenziato”

NBA

Byron Scott ha allenato anche lui i Lakers (dal 2014 al 2016), ha dovuto gestire anche lui una mega-superstar (Kobe Bryant) - ed è stato licenziato dai Lakers. Un film che ora rivede con protagonista Luke Walton. Compreso l'amaro finale

IL FUTURO DI WALTON E' LONTANO DA L.A.

I LAKERS PERDONO, LEBRON FA DISCUTERE

Sono ormai tagliati fuori dalla corsa ai playoff, hanno perso 8 delle ultime 9 gare disputate, vantano (…) un record di 31 vittorie e 39 sconfitte: sono i Los Angeles Lakers dell’anno I di LeBron James, ma sono anche i Los Angeles Lakers di Luke Walton, al terzo anno sulla panchina gialloviola e ancora alla ricerca di una stagione vincente. Solo 26 vittorie a fronte di 56 sconfitte il primo anno, 35-47 il secondo e ora di nuovo sotto il 50% di successi, in una squadra che – con l’acquisto estivo di “King” James – aveva senz’altro aspettative diverse. Logico, allora, che attorno ai Lakers si parli sempre più insistentemente di un Walton ormai condannato a essere rimpiazzato a fine stagione, e in questa direzione arrivano anche le parole di un ex allenatore gialloviola come Byron Scott, che da giocatore prima e poi in panchina sicuramente conosce bene l’ambiente di L.A.: “Penso che Luke abbia fatto un gran lavoro, date le circostanze in cui ha dovuto operare: si è ritrovato in una situazione davvero durissima”, il preambolo che però anticipa una previsione alquanto amara per l’ex giocatore dei Lakers: “Posso dire dalle mie esperienze passate [alla guida di una versione di L.A. con Kobe Bryant in fase calante, dal 2014 al 2016 ndr] che l’allenatore è sempre il primo che viene cacciato in questi casi. Funziona così”. A maggior ragione quando presidente (Magic Johnson) e general manager (Rob Pelinka) non sono i dirigenti che hanno scelto di mettere Walton sulla panchina dei Lakers, una scelta imputabile invece direttamente alla proprietà (con Jeannie Buss, infatti, sua sostenitrice a oltranza). “Non credo che il licenziamento di Walton sia qualcosa di sicuro, a oggi, ma se si guarda alla loro squadra, al loro record e al tipo di stagione che hanno disputato… beh, tutti nella NBA si aspettavano che i Lakers raggiungessero i playoff”. Invece no, e questo – con ogni probabilità – costerà la panchina a Luke Walton, in attesa di capire quali sono poi i piani futuri della squadra, a partire da un mercato estivo fondamentale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.