Playoff NBA, Portland-OKC 114-94: ancora Lillard (29), ancora McCollum (33), è 2-0 Blazers

NBA

Trascinati dalla loro coppia di superstar, i Portland Trail Blazers sfruttano un terzo quarto da 37 punti per avere la meglio dei Thunder, con Russell Westbrook tenuto a 5/20 dal campo. La squadra di coach Stotts è così l'unica a portarsi sul 2-0 nelle serie giocate finora

TROPPO LEONARD, TORONTO REAGISCE E FA 1-1

MURRAY SALVA DENVER, 1-1 CON SAN ANTONIO

VIDEO.TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Portland Trail Blazers-Oklahoma City Thunder 114-94

Sotto 1-0 nella serie i Thunder partono bene nella seconda partita al Moda Center e provano a fare gara di testa fin dall’inizio, guidati soprattutto da un ispirato Paul George, che con 7 punti consecutivi seguiti poi da un sottomano di Russell Westbrook, porta il vantaggio degli ospiti in doppia cifra a 5 minuti dalla fine del primo tempo, sul 46-36. Sono 6 punti in fila di Damian Lillard però a far capire ai Thunder che i Blazers non hanno intenzione di andare sotto, e il 18-10 con cui i padroni di casa chiudono il primo tempo porta il risultato in parità (54-54) all’intervallo. Dopo che OKC segna il primo canestro all’uscita dagli spogliatoi, Portland piazza un parziale di 10-2 nei primissimi minuti del terzo quarto, provando ad allungare le mani sulla partita con i canestri dei loro due leader, che superano già entrambi quota 20 sul proprio tabellino. Nel terzo quarto si fa sentire anche il contributo della panchina di coach Stotts, con la tripla di Seth Curry da una parte e lo sfondamento subìto su Westbrook da parte di Rodney Hood dall’altra, che prepara la scena per l’ennesimo capolavoro di Lillard sulla sirena del quarto, quando la point guard dei Blazers manda a bersaglio la tripla che lo porta a 27 punti e dà a Portland il massimo vantaggio della serata, quel +16 sul 91-75 con cui i padroni di casa chiudono una frazione che li vede mettere a tabellone la bellezza di 37 punti. Sale a 27 anche il bottino personale di McCollum sul primo possesso del quarto quarto, per portare a +18 lo scarto sugli avversari, e che sia la serata dei Blazers i tifosi dell’Oregon lo capiscono quando anche Meyers Leonard manda a bersaglio una tripla a metà dell’ultimo quarto, che contribuisce a tenere sempre a distanza di sicurezza OKC. I Thunder sembrano non aver polso, non arriva nessuna reazione da Russell Westbrook (gara impalpabile per lui, nonostante sfiori l’ormai solita tripla doppia – 16 punti, 11 assist, 9 rimbalzi, ma solo  5/20 al tiro, 3 soli liberi tentati e 6 palle perse) e a parte George, che chiude con 27 punti, coach Donovan non ha grandi contributi da nessuno. A condannare gli ospiti allo 0-2 ci pensano sempre loro, Damian Lillard e C.J. McCollum: il primo chiude con 29 punti e 4/8 da tre punti, il secondo fa addirittura meglio con 33 punti, 12/22 al tiro e anche 8 rimbalzi, ma va sottolineata anche la prestazione di grande sostanza di Maurice Harkless, che porta in dote 14 e 9 rimbalzi con ottime percentuali al tiro. Dopo aver subito due sconfitte su due in casa lo scorso anno contro New Orleans, Portland protegge il proprio fattore campo e ora va in Oklahoma cercando di rubarne una ai Thunder per guadagnarsi un primo match point nella serie. 

I più letti