Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA: Nando De Colo vuole tornare in NBA il prossimo anno

NBA
declo

La point guard del CSKA Mosca, uno dei migliori giocatori in Eurolega nell'ultimo lustro e reduce dal trionfo dello scorso maggio, ha chiesto al suo agente di valutare le offerte in arrivo in estate dalla NBA

BOSTON SALUTA BAYNES E PREPARA LA FREE AGENCY

PLAYER OPTION: CHI LA ACCETTA E CHI VA A CACCIA DI UN NUOVO CONTRATTO

A vederci lungo, per primi, come spesso accade con i talenti europei tutti da costruire e far sbocciare, sono stati i San Antonio Spurs. Nando De Colo è stata una delle tantissime intuizioni dei texani, che al Draft del lontano 2009 lo scelsero alla n°53, per poi portarselo a casa soltanto per un paio d'anni prima di cederlo nel febbraio 2014 ai Raptors. Un'avventura negli USA per cui non era ancora pronto, in effetti: da lì, il ritorno in Europa al CSKA Mosca è stato provvidenziale. L'inizio di un lustro giocato da dominatore sui parquet di tutto il Vecchio Continente: due vittorie in Eurolega con i russi e ben tre selezioni personali nel primo quintetto della manifestazione più importante da questa parte dell'oceano (gli altri due anni è comunque rientrato nel secondo). Giunto dunque al termine dell'ennesima cavalcata trionfale e stagione da ricordare - 14.7 punti, quasi quattro assist e il 45% nel tiro da lontano - De Colo ha comunicato che in estate potrebbe valutare anche l'idea di tornate in NBA: "Ho chiesto al mio agente di esplorare anche le opportunità che arriveranno dagli USA nelle prossime settimane di free agency: sono molto eccitato all'idea di aprire un nuovo capitolo della mia carriera". Un giocatore quindi molto più maturo di quello che i Raptors hanno visto ripartire in direzione Europa cinque anni fa: i canadesi infatti detengono ancora i diritti del suo contratto e possono mettere sul piatto per lui una qualyfing offer e più in generale, agire come se fosse un restricted free agent - pareggiando quindi ogni tipo di offerta proveniente da altre squadre. L'intenzione dei campioni NBA in carica però sembra essere quella di lasciarlo libero sul mercato e permettergli di trovare l'accordo migliore a disposizione. Un talento che, nonostante i 32 anni, potrebbe tornare molto utile - a prezzo ridotto - a molte squadre che devono sistemare il loro roster.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.