Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 agosto 2019

NBA, cagnolini, Lego, serie tv: i modi più geniali di presentare la nuova stagione

print-icon

Gli account social delle 30 squadre NBA si scoprono autentica miniera di divertenti contenuti video prodotti apposta per annunciare il nuovo calendario stagionale delle diverse squadre. Ecco le trovate più divertenti

IL CALENDARIO 2019-20 E LE GARE DA NON PERDERE

LE SQUADRE PIU’ VISTE IN TV NAZIONALE

L’arrivo del nuovo calendario NBA ha scatenato la fantasia e la creatività dei dipartimenti di comunicazione e marketing delle 30 squadre NBA. Finiti i tempi di un singolo link, a cui trovare tutte le 82 partite stagionali: oggi ai tifosi — attraverso i canali social di ogni squadra — vengono spesso offerti divertentissimi video che rivelano gli impegni della stagione a venire dei propri campioni. Tipologie e modalità sono le più diverse, così come le ispirazioni dietro ogni lavoro, ed è proprio questo il bello di andare a scoprire i migliori lavori prodotti in giro per la lega. Ve ne offriamo una breve carrellata selezionando quelli che ci sono piaciuti di più.

Dallas Mavericks

Riesumare la sigla della serie tv per eccellenza degli anni ’80, Dallas — quella famosa per JR, Sue Ellen e Bobby, protagonisti indimenticabili di quegli anni — è senz’altro una trovata eccellente, sostituendo ai personaggi di ieri gli eroi di oggi, che ovviamente rispondono ai nomi di Luka Doncic, Kristaps Porzingis & The Stallions, come viene ribattezzato il supporting cast della nuova coppia di fenomeni in maglia Mavs.

Utah Jazz

Ancora più indietro nel tempo sono andati gli Utah Jazz, che hanno scelto di utilizzare uno dei giochi senza tempo, buono per ogni generazione — i Lego — per annunciare le sfide più belle da seguire durante la prossima stagione. Lego-Lillard allora si tocca il polso per annunciare “Dame-time” (il giorno dopo Natale la visita dei Blazers nello Utah), mentre LeBron James trasforma il Davis dei Pelicans in un Davis in gialloviola e vola a sfidare i Jazz il prossimo 4 dicembre. Ad aspettarli Donovan Mitchell, ovviamente, ma anche i nuovi Lego con le sembianze e i numeri di maglia di Bogdan Bogdanovic e di Mike Conley, i grandi acquisti dell’estate Jazz.

Brooklyn Nets

Utilizzare il famosissimo videogioco NBA2K per annunciare una stagione che si preannuncia entusiasmante per i nuovi Nets di Kyrie Irving e di Kevin Durant (fuori però per infortunio) è una bellissima trovata. Le schiacciate in alley oop di Jarrett Allen, Caris LeVert o DeAndre Jordan così come le triple di Spencer Dinwiddie e Kyrie Irving sono quindi rappresentate ricreandole alla consolle, con il messaggio finale che è un guanto di sfida a tutta la NBA: “Your opponent has quit the match”, il tuo avversario ha abbandonato l’incontro. Sarà davvero così?

Detroit Pistons

Geniale anche la trovata dei Detroit Pistons, che hanno utilizzato la mascotte di squadra — Hooper — come protagonista del proprio corto. La sua risata è in tutto e per tutto uguale a quella diventata virale in rete di Kawhi Leonard, e difatti annuncia la sfida ai Clippers del 27 marzo, mentre quando Hooper rovescia un secchio d’acqua addosso a due ragazzini con le maglia n°30 e n°11 degli Warriors, la sfida agli “Splash Brothers” è lanciata, per il 20 marzo. Bella anche la richiesta fatta da Hooper ad Alexa, l’assistente digitale di Amazon: “Play some Utah Jazz”, le chiede. “Mi spiace, ma faccio fatica a trovare del Jazz nello Utah, forse perché non esiste [i Jazz devono il loro nickname alla loro città di origine, New Orleans, ndr]”. E poi Alexa annuncia: “Però ho trovato una selezione di greatest hits di Motown”: e Hooper non può essere più contento, in attesa di sfidare Mike Conley e compagni il 7 marzo.

Pistons vs. Clippers

Pistons vs. Warriors

Pistons vs. Jazz

pistons vs. lakers

Denver Nuggets

Il Pepsi Center, casa dei Nuggets, diventa il Pupsi Center, perché a farla da protagonisti nel video della squadra di Nikola Jokic sono “i migliori amici dell’uomo”, i cagnolini che tanto piacciono in rete. Insieme a loro, giocatori dei Nuggets e cheerleader della franchigia: il successo (almeno in rete) è assicurato!

Atlanta Hawks

Interessante (e misterioso) anche il video degli Hawks, un vero e proprio cortometraggio costruito ispirandosi alla serie tv firmata da Donald Glover che porta il nome della città (Atlanta), e copiandone tanto il font nel titolo quanto le celebri riprese dall'alto delle vie cittadine. Nel corso del video venongo svelate diverse date in situazioni e contesti diversi: quella del 3 febbraio (data di scadenza di un cartone di latte) che coincidere con la gara contro Boston, quella del 4 dicembre (le cifre appaione come il totale su un registratore di cassa) contro Brooklyn, quella del 22 gennaio (un alert sul cellulare) contro i Clippers e quella del 23 novembre (la marca di una borsa per signora) contro i Raptors, mentre il 15 dicembre (con una bambina che disegna coi gessetti per terra e poi sbatte le mani per il “chalk toss” alla LeBron) annunica la sfida contro i Lakers el’8 gennaio (con una bottiglia di Coca-Cola utilizzata come lancia-razzi) contro i Rockets. Da vedere.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi