Please select your default edition
Your default site has been set for 7 days

NBA: Paul George, altro esordio da record con i Clippers: 37 punti in 20 minuti a L.A.

NBA
©Getty

Dopo i 24 minuti perfetti (e perdenti) a New Orleans, il n°13 di L.A. ha giocato un’altra super partita anche alla prima allo Staples Center con la maglia dei Clippers.  Ben 37 punti in soli 20 minuti sul parquet : “Il segreto sono le mie nuove spalle, non stavo così bene da un sacco di tempo”

Dopo la super partita giocata in trasferta a New Orleans, Paul George concede il bis e fa preoccupare non poco l’intera NBA. Il n°13 dei Clippers è strepitoso nei suoi primi 20 minuti trascorsi sul parquet allo Staples Center indossando la maglia della squadra di Los Angeles: l’ex Thunder segna 15 dei primi 22 punti dei suoi nel primo quarto, dando il via all’attacco in una partita dominata dai Clippers e chiusa con 150 punti a referto e 49 lunghezze di margine sugli Hawks. Doc Rivers sa di non aver bisogno di entrambe le sue superstar e rimanda così l’appuntamento in campo tra George e Leonard, tenendo a riposo l’MVP delle ultime Finals per la seconda partita in fila e sfruttando il minimo indispensabile il n°13: George gioca soltanto 20 minuti, ma tanto basta per segnare ben 37 punti con 10/17 al tiro, 6/11 dall’arco, 11/11 ai liberi, quattro rimbalzi, tre assist, due rubate e un eloquente +28 di plus/minus. Un impatto devastante, contro cui gli Hawks non sono riusciti a trovare alcun tipo di contromisura: una notizia straordinaria per i Clippers a caccia del titolo NBA, un campanello d’allarme per tutto il resto della Lega. 

Una prestazione da record: mai così tanti punti in così poco tempo

Una sequenza di due partite che vale più di qualsiasi biglietto da visita. Le cifre messe a referto da George infatti si confermano da record: dopo i 33-9-4 in 24 minuti della sfida di New Orleans (unico giocatore nella storia NBA in grado di raccogliere numeri del genere in così poco tempo), il n°13 dei Clipeprs ha concesso il bis. È soltanto la seconda volta negli ultimi 65 anni che un giocatore riesce a segnare 37+ punti in meno di 21 minuti - l’altro è stato Quintin Dailey nel 1986). Nessuno quindi aveva messo insieme ben 70 punti nei primi 44 minuti trascorsi sul parquet con una nuova squadra: “Tutto merito delle mie nuove spalle, non ho altro da aggiungere. Ho delle spalle nuove di zecca, non mi sentivo così bene e in salute da tantissimo tempo”. George diventa così il primo giocatore nella storia della franchigia a partite con due trentelli, tutt’altro che sazio di fronte a un’esplosione del genere: “Cosa penso? Che sarebbe potuta essere la mia prima partita da 50 punti. Di certo non mi accontento di questo”.

I più letti