Please select your default edition
Your default site has been set

All-Star Game NBA, Nicolò Melli convocato per il Rising Star al posto di Deandre Ayton

NBA
©Getty

Il n° 20 azzurro dei New Orleans Pelicans prenderà il posto di Deandre Ayton nel Rising Star di domani notte tra Team USA e Resto del Mondo, con il centro di Phoenix fermato da un problema alla caviglia sinistra. Su twitter il commento incredulo dell'italiano

Una notizia che ha sorpreso molti e fatto felici tutti gli appassionati italiani: Nicolò Melli prenderà parte al weekend delle stelle di Chicago - in onda da domani notte in esclusiva sui canali Sky Sport fino al 16 febbraio. L’infortunio alla caviglia sinistra di Deandre Ayton ha costretto la prima scelta assoluta al Draft 2018 a rinunciare al suo posto nel roster del team Resto del Mondo che prenderà parte al Rising Star - la sfida tra i giovani talenti della lega che inaugura lo spettacolare weekend di partite e sfide in cui scende sul parquet il meglio della NBA. Al suo posto il n°20 azzurro dei Pelicans, che in queste ultime settimane sta ritrovando spazio, minuti e canestri dopo aver sofferto non poco nei mesi scorsi - messo ai margini da coach Alvin Gentry e non sempre valorizzato come sperato da New Orleans. Adesso però l’occasione di godersi una vetrina così importante, assieme agli altri talenti sbarcati come lui da meno di due stagioni in NBA: Doncic, Young, Morant e tanti altri, a cui si affiancherà anche "l'esperto" azzurro, pronto a godersi una serata indimenticabile nel suo primo anno in NBA. Alcuni giornalisti statunitensi hanno sottolineato come l'età di Melli (29 anni) ponga delle questioni in merito all'opportunità o meno di mettere un limite d'età per il Rising Star - che al momento si basa solo sull'esperienza in NBA. Come ricorda Tim MacMahon di ESPN via Twitter, il n°20 azzurro è più vecchio del suo compagno di squadra Derrick Favors, che gioca nella lega da dieci stagioni. Precisazioni che non rovineranno la soddisfazione di potersi godere nuovamente un italiano impegnato sul parquet nel weekend più importante dell'anno in NBA.

Il tweet "incredulo" di Melli

"Tutto vero. Non ci posso credere". Il commento del diretto interessato, seguito dall'hashtag  #allstarweekendbaby descrive bene lo stato d'animo del n° 20 azzurro dei New Orleans Pelicans.

NBA: SCELTI PER TE